privacy
Home / Lavoro / 4000 assunzioni alle Poste: dove e quando
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

4000 assunzioni alle Poste: dove e quando

Assunzioni alle Poste, è stato previsto un maxi piano di reclutamento: 4000 posti complessivi da inserire nell’azienda con contratti a tempo indeterminato e determinato. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta, quali sono i ruoli disponibili e in quali città e come presentare la candidatura.

di Redazione

Febbraio 2024

Assunzioni alle Poste, è pronto a partire il maxi piano di reclutamento che prevede l’inserimento di 4000 dipendenti tra tempo determinato e indeterminato. L’azienda ha intenzione di sviluppare soprattutto alcuni settori: il mercato privati, la comunicazione e la logistica. Vediamo di cosa si tratta, in quali città sono previste le assunzioni, i ruoli e le posizioni aperte. (scopri le ultime notizie su lavoro, disoccupazione, offerte di lavoro e concorsi attivi. Ricevi le news gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Assunzioni alle Poste, cosa prevede il maxi piano

Le Poste Italiane si apprestano a lanciare un esteso programma di reclutamento, con l’obiettivo di inserire 4000 nuovi lavoratori in organico. Il piano prevede l’assunzione sia con contratti a tempo determinato che indeterminato. I nuovi assunti saranno destinati a rinforzare soprattutto alcuni ambiti fondamentali per l’azienda: il settore privato e quello della comunicazione e della logistica.

Vedi in questo post come funzionano le assunzioni alle Poste.

Il piano di assunzioni si articola in 1.085 posti di lavoro concordati con le organizzazioni sindacali, che si aggiungono ai 3.942 contratti a tempo determinato previsti nei settori dei servizi postali. Queste assunzioni sono pianificate per essere distribuite nei mesi di marzo, aprile e maggio.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Dove sono previste le 3942 assunzioni

Il piano di assunzioni delle Poste Italiane è ben strutturato geograficamente, e offre una serie di opportunità in diverse regioni del paese. Le 3.942 posizioni a tempo determinato sono suddivise tra due principali aree di attività: 3.736 dedicate al recapito postale e 206 nella produzione.

Dove si assumono portalettere

Per quanto riguarda il recapito postale, i portalettere saranno collocati in varie zone d’Italia come segue:

Dove si assumono gli addetti alla produzione

Gli addetti alla produzione troveranno opportunità nelle seguenti aree:

Le nuove assunzioni per settore

Le 1.085 nuove assunzioni concordate con i sindacati si dividono tra i settori Mercato Privati (Mp) e Posta, Comunicazione e Logistica (Pcl), distribuite come segue:

Nel Mercato Privati (Mp):

Nella Posta, Comunicazione e Logistica (Pcl):

Inoltre, l’accordo prevede l’attivazione della mobilità nazionale con le graduatorie del 2023, includendo 190 trasferimenti in Pcl tra i portalettere e 160 movimenti in Mp di 110 operatori di sportello e 50 specialisti commerciali.

Potrebbe interessarti un articolo che spiega come lavorare nelle Poste Svizzere.

Come proporre la candidatura

Le Poste Italiane hanno semplificato il processo di candidatura per agevolare l’accesso alle numerose opportunità lavorative. I candidati interessati possono inviare la candidatura attraverso il sito ufficiale dell’azienda. Ecco i passi da seguire:

  1. Accedere al sito posteitaliane.it
  2. Navigare fino alla sezione “Carriere”
  3. Selezionare l’opzione “Come candidarsi”

Qui, la pagina offre due possibilità: Posizioni Aperte, per candidarsi direttamente alle offerte di lavoro disponibili, e Candidatura Spontanea, per coloro che desiderano inviare il proprio curriculum senza rispondere a un’offerta specifica. Questa flessibilità permette a un ampio spettro di candidati di presentare la propria candidatura, facilitando l’inserimento nel mondo lavorativo di Poste Italiane.

Dove saranno assunti i portalettere

Una delle figure professionali più ricercate in questo piano di assunzioni è quella del portalettere. Le Poste Italiane cercano candidati per contratti a tempo determinato nelle seguenti regioni:

I requisiti per candidarsi includono il possesso di un diploma di scuola media superiore o laurea, una patente di guida idonea per i mezzi aziendali e, in casi specifici come la provincia di Bolzano, patenti di bilinguismo. Le candidature per queste posizioni devono essere inviate entro il 27 febbraio 2024.

Operatori di sportello

Le opportunità non si limitano al recapito postale. Poste Italiane ricerca anche operatori di sportello con contratto a tempo determinato in numerose città italiane, da Agrigento a Viterbo. I candidati devono possedere un diploma di scuola superiore, essere iscritti al collocamento mirato secondo l’articolo 1 della Legge 68/99, e avere un grado di invalidità superiore al 45% o del 33% se accertata dall’Inail. Le candidature per questi ruoli sono aperte fino al 29 febbraio 2024.

Come funziona il lavoro alle poste per le categorie protette.

Dove saranno assunti gli operatori di sportello

Poste Italiane ha pianificato l’assunzione di operatori di sportello con contratti a tempo determinato in molte località, garantendo così una copertura capillare del servizio. Le città interessate includono:

Assunzioni nel settore logistico

Infine, le Poste Italiane offrono posizioni anche nel settore della logistica, con contratti a tempo indeterminato prevalentemente localizzati nel Nord Italia. Questi ruoli, ideali per chi cerca un’opportunità nel campo del corriere espresso e della gestione magazzino, richiedono un diploma con votazione minima di 70/100 e la disponibilità a lavorare su turni, inclusi quelli notturni. Le candidature per queste posizioni devono essere inviate entro il 30 giugno 2024.

Candidatura spontanea

Poste Italiane accoglie non solo le candidature per posizioni specifiche ma offre anche la possibilità, come accennato, di candidatura spontanea. Una soluzione ideale per chi desidera entrare a far parte dell’azienda basandosi sulle proprie competenze e aspirazioni professionali, anche quando non ci sono annunci di lavoro che rispecchiano esattamente il loro profilo. Ecco come procedere:

  1. Registrarsi sul portale Poste Italiane utilizzando il proprio indirizzo email.
  2. Compilare i dati anagrafici e allegare il curriculum vitae e l’eventuale lettera di presentazione.
  3. Completare il modulo con le proprie esperienze lavorative e formative, indicando anche la disponibilità a trasferte nazionali, alla mobilità, al lavoro a tempo determinato, part-time o su turni.
  4. Caricare eventuali attestati e documenti che possano arricchire il profilo candidato.
4000 assunzioni alle Poste: dove e quando
Nell’immagine un portalettere al lavoro.

FAQ (domande e risposte)

Cosa prevede il maxi piano di assunzioni alle Poste?

Il maxi piano di assunzioni delle Poste Italiane punta a incorporare 4000 dipendenti, tra contratti a tempo determinato e indeterminato, per rafforzare principalmente due settori: il mercato privato, la comunicazione e la logistica. Il piano include sportellizzazione, la trasformazione di contratti da part-time a full-time, e la stabilizzazione di lavoratori precari con l’introduzione di nuovi contratti a tempo indeterminato. In aggiunta, 1.085 assunzioni sono state concordate con i sindacati, che si sommano alle 3.942 posizioni a tempo determinato previste per i servizi postali.

Quante assunzioni sono previste nei prossimi mesi per le Poste?

Nei prossimi tre mesi, le Poste prevedono l’assunzione di 3.942 persone a tempo determinato, divise tra 3.736 nel recapito postale e 206 nella produzione. Queste si aggiungono alle 1.085 assunzioni concordate con i sindacati, portando il totale delle nuove opportunità di lavoro a quasi 5.027 posizioni.

In quali città le Poste cercano portalettere a tempo determinato?

Le Poste Italiane cercano portalettere a tempo determinato in diverse regioni d’Italia, tra cui: Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Valle d’Aosta, e Veneto. Questa ricerca geograficamente vasta dimostra l’impegno delle Poste nell’assicurare una copertura capillare del servizio su tutto il territorio nazionale.

Come inviare la propria candidatura per le assunzioni alle Poste?

Per candidarsi alle Poste Italiane, è necessario visitare il sito posteitaliane.it, accedere alla sezione “Carriere” e cliccare su “Come candidarsi”. Qui si troveranno due opzioni: “Posizioni Aperte” per rispondere agli annunci specifici e “Candidatura Spontanea” per inviare il proprio curriculum senza un annuncio di riferimento. Questo processo semplificato facilita l’accesso alle numerose opportunità lavorative offerte dall’azienda.

Quali requisiti sono necessari per gli operatori di sportello nelle Poste?

Gli operatori di sportello nelle Poste Italiane devono possedere un diploma di scuola superiore, essere iscritti al collocamento mirato secondo l’articolo 1 della Legge 68/99, e avere un grado di invalidità superiore al 45% o del 33% se accertata dall’Inail. Questi requisiti assicurano che l’azienda possa accogliere nel proprio team persone qualificate e in linea con gli standard di inclusione lavorativa.

Quali opportunità offre Poste Italiane per gli addetti alla logistica?

Per gli addetti alla logistica, Poste Italiane offre contratti a tempo indeterminato, principalmente al Nord, per ruoli quali corriere espresso e gestione magazzino di SDA. I requisiti per queste posizioni includono un diploma con votazione minima 70/100 e la disponibilità a lavorare su turni, anche notturni. Queste opportunità riflettono l’importanza del settore logistico per l’azienda e la sua volontà di investire in risorse qualificate per supportare la crescita e l’efficienza del servizio.

Ecco i 5 articoli sul lavoro preferiti dagli utenti: