privacy
Home / Lavoro / Assegno di disoccupazione: quanto dura
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Assegno di disoccupazione: quanto dura

Ecco quanto dura l'assegno di disoccupazione e come funziona questa misura nata per aiutare chi non riceve più la NASPI.

di Antonio Dello Iaco

Aprile 2024

Quanto dura l’assegno di disoccupazione? Approfondiamo insieme la durata e i dettagli di questa misura che rappresenta un’importante opportunità per i cittadini senza lavoro (scopri le ultime notizie su lavoro, disoccupazione, offerte di lavoro e concorsi attivi. Ricevi le news gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Quanto dura l’assegno di disoccupazione?

L’assegno di disoccupazione (ASDI) ha una durata massima pari a sei mesi e viene erogato, sottoforma di accredito economico, una volta al mese.

Questo sussidio si caratterizza per essere il continuo dell’indennità di disoccupazione NASPI. Dopo aver percepito la NASPI infatti, si può avere accesso a questo incentivo che è pari al 75% dell’ultimo sostegno NASPI percepito e, comunque, non può superare l’importo dell’assegno sociale.

Chi può richiedere l’assegno disoccupazione?

Per rientrare tra i potenziali beneficiari dell’assegno di disoccupazione bisogna possedere una serie di requisiti quali:

Come richiedere l’ASDI

Per presentare domanda di incentivo hai diverse possibilità. Una di queste, la principale, prevede il richiedere all’INPS l’assegno attraverso la piattaforma telematica ufficiale dell’Istituto.

In alternativa puoi rivolgerti a un istituto di patronato presente sul tuo territorio oppure puoi contare sull’aiuto del servizio di Contact Center INPS offerto gratuitamente dall’Istituto.

6 Pagamenti INPS in 4 giorni: chi prende cosa (aprile 2024)

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Indennità NASPI: cos’è e a chi si rivolge

Nei primi paragrafi di questo articolo abbiamo approfondito come il sussidio di disoccupazione ASDI sia una sorta di continuo dell’indennità NASPI, la principale misura governativa rivolta ai cittadini che perdono il lavoro.

In particolare, la NASPI è riservata ai lavoratori con un rapporto di lavoro subordinato che hanno perduto involontariamente l’occupazione. Rientrano in questo elenco anche:

Chi non può ricevere la NASPI

Non hanno diritto a ricevere la NASPI, come confermato sul sito ufficiale dell’INPS, una serie di cittadini lavoratori come:

Come richiedere la NASPI

La NASPI va richiesta inoltrando una specifica domanda online tramite il portale ufficiale dell’INPS. Cercando il servizio “NASPI: indennità mensile di disoccupazione” è possibile accedere alla piattaforma con l’uso di un’identità digitale riconosciuta, e inviare istanza di incentivo.

Qualora dovessi riscontrare difficoltà nella fase di invio della domanda di sussidio, rivolgiti a un centro di assistenza fiscale (CAF) o a un ufficio di patronato presente nel tuo territorio.

Ricorda poi che, anche per la disoccupazione, è a disposizione di qualsiasi cittadino il servizio di Contact Center INPS che è raggiungibile ai seguenti contatti:

Quando richiedere la NASPI?

La domanda di incentivo va presentata all’INPS entro 68 giorni:

In caso contrario decade il tuo diritto a ricevere l’incentivo. La normativa però, prevede due casi in cui il termine temporale viene sospeso:

Assegno di disoccupazione: quanto dura
L’immagine rappresenta un calendario che viene sfogliato, simbolo di quanto dura l’assegno di disoccupazione

FAQ sull’indennità NASPI

Che cos’è l’indennità NASPI?

La NASPI, o Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego, è un sostegno finanziario che il governo italiano fornisce a coloro che hanno perso il lavoro involontariamente.

Questo aiuto è pensato per supportarti nel periodo di ricerca di una nuova occupazione, offrendoti una somma di denaro che ti aiuta a coprire le spese quotidiane. È un diritto per chi ha lavorato e versato contributi, quindi è importante capire come e quando si può richiedere.

Come faccio a chiedere l’indennità NASPI?

Per richiedere l’indennità NASPI devi presentare una domanda all’INPS, l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Puoi farlo online attraverso il sito ufficiale dell’INPS, utilizzando i tuoi codici PIN e dispositivo, oppure recandoti di persona presso uno degli uffici INPS.

È necessario compilare un modulo di richiesta fornendo i tuoi dati personali, informazioni sul tuo ultimo impiego e i motivi della perdita del lavoro. Ricorda di avere a disposizione tutti i documenti necessari, come l’ultima busta paga e il certificato di licenziamento.

Quanto tempo posso ricevere l’indennità NASPI?

La durata dell’indennità NASPI è strettamente collegata ai contributi che hai versato durante il tuo ultimo impiego. In generale, per ogni settimana di contributi versati negli ultimi quattro anni, hai diritto a una settimana di pagamenti, fino a un massimo di due anni.

Questo significa che più lungo è stato il tuo periodo di lavoro e maggiori sono i contributi versati, più lungo sarà il periodo durante il quale potrai ricevere questo sostegno finanziario.

Ecco i 5 articoli sul lavoro preferiti dagli utenti: