privacy
Home / Pensioni / Assegno sociale per marito e moglie insieme?
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Assegno sociale per marito e moglie insieme?

Assegno sociale per due coniugi insieme: è possibile percepirlo? Quali sono le condizioni da soddisfare? Ecco cosa sapere su importi e redditi.

di Carmine Roca

Maggio 2024

Assegno sociale per due coniugi insieme: è possibile? Ecco cosa sapere (scopri le ultime notizie sulle pensioni e su Invalidità e Legge 104. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Cos’è l’Assegno sociale?

L’Assegno sociale è una prestazione economica che l’INPS eroga previa domanda a chi vive in condizioni economiche disagiate e con redditi inferiori alle soglie previste annualmente dalla legge.

Il beneficio spetta al compimento del 67° anno di età:

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Assegno sociale 2024: importo e limiti di reddito

Per il 2024, l’importo della prestazione è di 534,41 euro al mese, per 13 mensilità.

Il limite di reddito personale è di 6.947,33 euro annui, mentre sale a 13.894,66 euro se il richiedente è coniugato.

Assegno sociale per due coniugi insieme: è possibile?

Ma marito e moglie possono percepire assieme l’Assegno sociale?

, la legge non lo vieta, basta rientrare nel limite reddituale complessivo per l’anno in corso.

Se il reddito familiare è inferiore a 13.894,66 euro, entrambi i coniugi possono percepire l’Assegno sociale.

L’importo è in misura piena se i soggetti coniugati hanno un reddito familiare inferiore al totale annuo dell’assegno, ovvero 6.947,33 euro.

Altrimenti la prestazione spetta in misura ridotta se i coniugi hanno un reddito familiare compreso tra l’ammontare annuo dell’Assegno sociale e il doppio dell’importo annuo dell’assegno, ovvero tra 6.947,33 euro e 13.894,66 euro.

Se il reddito complessivo superasse i 13.894,66 euro annui, nessuno dei due coniugi avrebbe diritto all’Assegno sociale.  

Assegno sociale se il coniuge percepisce la pensione: è possibile?

Ma se uno dei due coniugi percepisce una pensione, l’altro coniuge avrà diritto all’Assegno sociale?

Anche in questo caso non esistono divieti, ma soltanto dei requisiti reddituali da rispettare.

Se il reddito complessivo non supera i 13.894,66 euro sarà possibile percepire l’Assegno sociale anche se il coniuge ha presentato domanda per la pensione di vecchiaia o è già titolare di un trattamento previdenziale.

Assegno sociale 2024: quali redditi considerare?

Per il calcolo del reddito per l’Assegno sociale nel 2024 si considerano i seguenti redditi del coniuge e del richiedente:

Ai fini dell’attribuzione non si computano:

Come presentare domanda per l’Assegno sociale?

La domanda deve essere presentata online all’INPS attraverso il servizio dedicato.

In alternativa, si può fare la domanda tramite:

Assegno sociale per due coniugi insieme
Assegno sociale per due coniugi insieme: in foto due coniugi anziani.

Faq sull’Assegno sociale

Quanto dura l’Assegno sociale e quando lo ricevo?

Questo beneficio viene erogato mensilmente e continuerà ad essere fornito finché il beneficiario rispetta i requisiti di reddito e patrimonio. Il pagamento avviene tramite bonifico bancario o altro metodo di pagamento che sceglierai al momento della domanda. È importante sapere che ogni anno potrebbero esserci delle verifiche sul reddito che potrebbero influenzare la continuazione del pagamento dell’assegno.

Cosa succede se cambio residenza mentre ricevo l’Assegno sociale

Se decidi di cambiare la tua residenza durante il periodo in cui ricevi l’assegno sociale, è fondamentale informare tempestivamente l’INPS o l’ufficio pensioni della tua nuova città. Questo passaggio è cruciale per evitare interruzioni nel pagamento dell’assegno. La modifica della residenza potrebbe anche influenzare l’importo dell’assegno se ti trasferisci in una regione con differenti soglie di reddito di riferimento.

È possibile perdere il diritto all’Assegno sociale

Il diritto all’Assegno sociale può essere revocato se ci sono cambiamenti significativi nel tuo reddito o nel tuo patrimonio che superano i limiti stabiliti dalla legge. Altre circostanze, come la falsificazione di informazioni nella domanda iniziale o un cambio di residenza non comunicato, possono anche portare alla perdita di questo beneficio. È essenziale mantenere tutte le informazioni aggiornate e fare attenzione a non superare i limiti di reddito per continuare a ricevere l’assegno.

L’Assegno sociale è soggetto a revisioni annuali?

Sì, l’importo dell’agevolazione può essere aggiornato annualmente dall’INPS in base all’inflazione e ad altre variabili economiche che influenzano il costo della vita. È quindi importante tenersi aggiornati sulle modifiche annuali dell’importo dell’assegno e sulle variazioni dei limiti di reddito che possono influenzare l’esigibilità al beneficio. Queste informazioni sono regolarmente pubblicate sul sito web dell’INPS e possono essere consultate anche presso i loro uffici territoriali.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni: