privacy
Home / Pensioni / Assegno sociale per stranieri: documenti utili
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Assegno sociale per stranieri: documenti utili

Scopri quali sono i documenti per l'Assegno sociale agli stranieri che bisogna possedere per richiedere l'incentivo.

di Antonio Dello Iaco

Maggio 2024

Quali sono i documenti per l’Assegno sociale agli stranieri per richiedere l’incentivo e quali sono le ultime novità sulla scorta dei chiarimenti pubblicati dall’INPS? Ne parliamo in questo articolo (scopri le ultime notizie sulle pensioni e su Invalidità e Legge 104. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Quali documenti per l’Assegno sociale agli stranieri servono?

L’Assegno sociale è un sussidio governativo rivolto:

Da questo breve elenco, pubblicato sul sito ufficiale dell’INPS, si comprende quindi la necessità per i cittadini stranieri di avere dei documenti che attestino il loro essere familiari con un cittadino UE o il possesso di un permesso di soggiorno di lungo periodo.

L’importanza della residenza

L’INPS, con la circolare numero 131 del 12 dicembre 2022, ha chiarito la questione residenza per i richiedenti dell’incentivo. In particolare l’Istituto ha chiarito che è sufficiente una residenza di 10 anni per accedere alla misura.

Quindi, a prescindere dal permesso di soggiorno di lungo periodo, è possibile richiedere senza problemi l’Assegno sociale.

È fondamentale la tipologia di residenza: secondo quanto affermato dall’INPS infatti dovrà essere continuativa e si intende non interrotta a patto che le assenze non siano superiori a 6 mesi continuativi e a 10 mesi negli ultimi 5 anni.

Dichiarare i redditi prodotti all’estero: cosa devono fare i cittadini stranieri?

Nello stesso provvedimento l’INPS ha precisato come funziona con i redditi dei cittadini stranieri che richiedono l’incentivo. Anche in questo caso valgono le stesse regole che si applicavano con il Reddito di Cittadinanza.

Nel caso dell’RdC per i cittadini stranieri veniva richiesta la dichiarazione dei redditi posseduti all’estero. Stessi documenti sono necessari per inviare istanza dell’Assegno sociale.

Questi redditi dovranno essere tradotti e certificati dall’autorità competente dello Stato estero oppure dovranno essere autocertificati. La modalità di comunicazione dei redditi posseduti all’estero varia a seconda del Paese in cui sono prodotti o allo Stato di provenienza del cittadino straniero.

Per evitare di cadere in errore conviene contattare l’INPS tramite un ufficio territoriale dell’Istituto oppure attraverso il servizio di Contact Center.

7 BONUS con ISEE BASSO nel 2024

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

I requisiti per richiedere l’Assegno sociale?

Per beneficiare dell’Assegno è necessario rispettare una serie di requisiti quali:

A questi parametri si aggiunge anche un criterio reddituale che, per il 2024, si attesta a:

Come si calcola la situazione reddituale?

Vengono presi in considerazione:

Non si computano invece:

Assegno sociale per stranieri: documenti utili
L’immagine rappresenta un futuro beneficiario straniero dell’Assegno – documenti per l’Assegno sociale agli stranieri

FAQ sull’Assegno sociale

Quanto dura l’assegno sociale e quando lo ricevo

Questo beneficio viene erogato mensilmente e continuerà ad essere fornito finché il beneficiario rispetta i requisiti di reddito e patrimonio. Il pagamento avviene tramite bonifico bancario o altro metodo di pagamento che sceglierai al momento della domanda.

È importante sapere che ogni anno potrebbero esserci delle verifiche sul reddito che potrebbero influenzare la continuazione del pagamento dell’assegno.

Cosa succede se cambio residenza mentre ricevo l’assegno sociale

Se decidi di cambiare la tua residenza durante il periodo in cui ricevi l’assegno sociale, è fondamentale informare tempestivamente l’INPS o l’ufficio pensioni della tua nuova città.

Questo passaggio è cruciale per evitare interruzioni nel pagamento dell’assegno. La modifica della residenza potrebbe anche influenzare l’importo dell’assegno se ti trasferisci in una regione con differenti soglie di reddito di riferimento.

È possibile perdere il diritto all’assegno sociale

Il diritto all’assegno sociale può essere revocato se ci sono cambiamenti significativi nel tuo reddito o nel tuo patrimonio che superano i limiti stabiliti dalla legge. Altre circostanze, come la falsificazione di informazioni nella domanda iniziale o un cambio di residenza non comunicato, possono anche portare alla perdita di questo beneficio.

È essenziale mantenere tutte le informazioni aggiornate e fare attenzione a non superare i limiti di reddito per continuare a ricevere l’assegno.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni: