privacy
Home / Lavoro » Lavoro e disabilità / Categorie protette Lazio: 217 posti in regione
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Categorie protette Lazio: 217 posti in regione

Scopri quali sono le opportunità lavorative per chi è iscritto alle categorie protette nel Lazio grazie al nuovo bando.

di Antonio Dello Iaco

Febbraio 2024

È pronto un maxi bando da 217 posti riservato alle categorie protette nel Lazio. La Regione, grazie al servizio di inserimento lavoro disabilità (SILD) ha già predisposto il testo dell’avviso con le tipologie di profili ricercati e le scadenze da rispettare (scopri le ultime notizie su lavoro, disoccupazione, offerte di lavoro e concorsi attivi. Ricevi le news gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Categorie protette nel Lazio: 217 posti in Regione

La Regione Lazio ha annunciato l’assunzione di oltre 200 profili tra le persone iscritte alle categorie protette. Il bando è già stato pubblicato e presto si apriranno anche i tempi per presentare le candidature.

I nuovi lavoratori saranno destinati a diversi enti pubblici tutti concentrati nella città di Roma. La ricerca riguarda profili anche molto diversi tra loro. Vediamo insieme nella prossima tabella i principali dettagli:

ENTE PUBBLICOPOSTI DISPONIBILIPROFILO RICERCATO
Agenzia Industrie Difesa2 postiADDETTO DEL SETTORE AMMINISTRATIVO, GIUDIZIARIO,
STORICO/CULTURALE E LINGUISTICO – A2F1
Agenzia Italiana del Farmaco4 postiFUNZIONARI DI AREA I – FASCIA RETRIBUTIVA F1
Agenzia Nazionale per la
Sicurezza delle Ferrovie e delle
Infrastrutture Stradali e
Autostradali
7 postiOPERATORE
Agenzia per la Rappresentanza
Negoziale delle Pubbliche
Amministrazioni
1 postoOPERATORE TECNICO-AMMINISTRATIVO
Agenzia Spaziale Italiana2 postiOPERATORE DI AMMINISTRAZIONE VIII LIVELLO e OPERATORE TECNICO PROFESSIONALE VIII LIVELLO
Autorità di Bacino Distrettuale
dell’Appennino Centrale
2 postiOPERATORE
Autorità per le Garanzie nelle
Comunicazioni
3 postiPERSONALE ESECUTIVO
Azienda Ospedaliera San Camillo
Forlanini
26 postiCOADIUTORE AMMINISTRATIVO e OPERATORE TECNICO
Azienda Ospedaliero
Universitaria Sant’Andrea
4 postiCOADIUTORE AMMINISTRATIVO
Azienda Policlinico Umberto I9 postiOPERATORE TECNICO – ADDETTO ALL’INFORMATICA
Azienda Sanitaria Locale Roma 36 postiCOADIUTORE AMMINISTRATIVO
Azienda Sanitaria Locale Roma 666 postiOPERATORE SOCIOSANITARIO e COADIUTORE AMMINISTRATIVO e OPERATORE TECNICO
Federazione Nazionale degli
Ordini delle Professioni
Infermieristiche
1 postoOPERATORE DI AMMINISTRAZIONE
Fondazione PTV
Policlinico Tor Vergata
2 postiPERSONALE DI SUPPORTO – COADIUTORE AMMINISTRATIVO
Istituti Fisioterapici Ospitalieri4 postiCOADIUTORE AMMINISTRATIVO
Istituti Riuniti Azienda di Servizi
alla Persona
1 postoAUTISTA
Istituto Nazionale di Astrofisica3 postiOPERATORE TECNICO VIII LIVELLO
Ministero del Turismo1 postoOPERATORE
Ministero della Giustizia
Dipartimento
dell’Organizzazione Giudiziaria
del Personale e dei Servizi
54 postiOPERATORE AREA I – AUSILIARIO
Ministero dell’Ambiente e della
Sicurezza Energetica
14 postiOPERATORE CON COMPETENZE INFORMATICHE e OPERATORE
Ministero dell’Interno5 postiOPERATORE AREA I – AUSILIARIO
opportunità di lavoro per disabili nel Lazio

Quali sono i requisiti da rispettare per i posti di lavoro nel Lazio per disabili?

Come avrai potuto notare, gli avvisi di lavoro puntano all’assunzione di profili anche molto diversi tra loro per mansioni e compiti specifici. All’interno del file pdf che trovi allegato qui sotto, potrai consultare tutti i parametri che bisogna rispettare per candidarsi alle singole offerte lavorative.

A questi va aggiunta la necessaria iscrizione agli elenchi delle categorie protette, come previsto dalla legge numero 68 del 1999. Attenzione però, il provvedimento lavorativo si rivolge solo ai candidati presenti nell’articolo 1 della normativa e quindi solo a:

CONCORSI, GUIDA FACILE AI BANDI 🎯 ERRORI DA EVITARE 🚫

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Partecipare al bando categorie protette in Regione Lazio

Le modalità di partecipazione alla selezione sono chiare e sono state illustrate direttamente sul sito della Regione Lazio, all’interno della pagina dedicata a questo concorso.

Con la determina numero G17541 del 28 dicembre 2023 è stato infatti stabilito che le candidature andranno inviate attraverso il portale ufficiale messo a disposizione dall’ente.

La piattaforma al momento non risulta accessibile in quanto sarà possibile presentare domande a partire dal 4 marzo sino alle 23 e 59 del 29 marzo 2024.

Cos’è il SILD Lazio

La parola SILD è l’acronimo di Servizio Inserimento Lavoro Disabili (SILD), un progetto della Regione Lazio che si occupa di fornire servizi di supporto e collocamento mirato per favorire l’inserimento e l’integrazione lavorativa delle persone con disabilità.

Il SILD gestisce gli elenchi protetti introdotti dalla Legge 68/1999 che, inoltre, stabilisce l’obbligo per le imprese e le PA di assumere lavoratori diversamente abili in determinate proporzioni in base al numero di dipendenti. La legge definisce chi sono i beneficiari di questa misura, tra cui gli invalidi civili, gli invalidi del lavoro, gli invalidi del servizio, gli invalidi civili di guerra, gli invalidi di guerra, i minorati della vista e i sordomuti.

Il SILD si occupa anche del collocamento di altre categorie protette elencate dalla legge, come orfani/vedovi del lavoro ed equiparati, vittime del terrorismo e crimine organizzato, vittime del dovere e loro familiari, e molte altre.

Le categorie protette hanno diritto a una quota di riserva sui posti di lavoro nelle aziende pubbliche e private che occupano più di cinquanta dipendenti. Per iscriversi alle liste del collocamento mirato, i cittadini disabili disoccupati devono fornire al Centro per l’Impiego i documenti richiesti, tra cui il verbale di invalidità e la diagnosi funzionale.

L’iscrizione alle liste decade se si perdono i requisiti previsti dalla legge o lo stato di disoccupazione. Le persone con disabilità e le altre categorie possono usufruire di servizi per l’inserimento lavorativo forniti dal SILD.

Categorie protette Lazio: 217 posti in regione
L’immagine rappresenta delle persone al lavoro e iscritte alle categorie protette nel Lazio

FAQ sulle categorie protette

Cosa si intende per “categorie protette” in Italia?

Le categorie protette sono gruppi di persone considerate svantaggiate sul mercato del lavoro a causa di disabilità o altre condizioni personali. In Italia, le categorie protette includono persone con disabilità, vittime del terrorismo, orfani/vedovi del lavoro, vittime del dovere e loro familiari, equiparati a vittime del dovere e loro familiari, e molte altre categorie.

Dove posso ottenere ulteriori informazioni sulle categorie protette in Italia?

È possibile ottenere ulteriori informazioni sulle categorie protette in Italia presso i Centri per l’Impiego, gli uffici del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, nonché attraverso le associazioni e le organizzazioni che si occupano di disabilità e di diritti dei lavoratori.

Inoltre, è consigliabile consultare la legislazione vigente per conoscere i dettagli specifici dei benefici e degli obblighi legati alle categorie protette.

Ci sono agevolazioni fiscali per le aziende che assumono categorie protette?

Sì, ci sono agevolazioni fiscali previste per le aziende che assumono lavoratori appartenenti a categorie protette. Queste agevolazioni possono includere esenzioni o riduzioni delle imposte sul reddito e altri benefici fiscali.

Ecco i 5 articoli sul lavoro preferiti dagli utenti: