privacy
Home / Lavoro » Aziende che assumono » Lavoro e disabilità / Categorie protette Verona dicembre 2023
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Categorie protette Verona dicembre 2023

Scopri quali sono le posizioni lavorative aperte per le categorie protette Verona e vuole trovare lavoro nei dintorni.

di Antonio Dello Iaco

Dicembre 2023

Le offerte di lavoro per le categorie protette Verona sono diverse e si rivolgono a una vasta serie di profili. Si tratta di tutte posizioni lavorative offerte da realtà private, scopriamole insieme (scopri le ultime notizie su lavoro, disoccupazione, offerte di lavoro e concorsi attivi. Ricevi le news gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Categorie protette Verona: le principali posizioni aperte

Abbiamo raccolto in un apposito elenco le principali posizioni aperte per le categorie protette nel territorio di Verona.

Ecco i dettagli più importanti:

Come candidarsi per le categorie protette a Verona

Per candidarsi a uno dei profili liberi riservati alle categorie protette in provincia di Verona, devi contattare direttamente le aziende interessate da nuove assunzioni.

In particolare, il nostro consiglio è quello di visitare i siti delle varie realtà private e di inviare l’istanza di candidatura tramite la sezione “carriere” o “lavora con noi”, di sicuro presente sul portale.

Puoi sempre scegliere poi di appoggiarti su piattaforme del settore che si occupano di raccogliere direttamente le proposte di assunzione presenti in Italia. È il caso di siti come it.indeed.com oppure di LinkedIn o di Infojobs.

Questi tre sono solo degli esempi dei tanti portali presenti in rete che fanno da tramite tra aziende e lavoratori alla ricerca di nuove opportunità. Se cerchi un impiego in provincia di Verona e non solo, prova il nostro tool “offerte di lavoro“.

Inserendo “che lavoro cerchi” e “dove“, ti usciranno tutte le principali posizioni aperte in questo momento e potrai valutare a quale candidarti.

BONUS ASSUNZIONI DISABILI DECRETO LAVORO

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Quote di riserva: come funziona in azienda

Le aziende italiane devono seguire una normativa ben definita in materia di assunzione di lavoratori disabili. La legge nazionale infatti definisce le “quote di riserva“. Si tratta di un numero minimo di dipendenti diversamente abili o appartenenti ai gruppi tutelati che ogni realtà privata deve avere.

Questi obblighi si rivolgono in egual modo anche alle Pubbliche Amministrazioni e prevedono:

La legge numero 68 del 1999 introduce poi anche altre quote di riserva per i cittadini e le cittadine non disabili ma comunque appartenenti a questi gruppi tutelati perché si trovano in situazioni di svantaggio o di disagio sociale. Vige quindi l’obbligo di assumere:

Non esiste alcun obbligo invece per le realtà, sia pubbliche sia private, che possono contare su meno di quindici dipendenti (da uno a quattordici ndr).

Come si calcola la “quota di riserva”?

Come hai potuto notare, la quota di riserva prevede un numero minimo di assunzioni da svolgere sulla base di una totalità di dipendenti assunti. Il calcolo va svolto tenendo conto, in ogni azienda o ente statale, di quali sono:

Categorie protette Verona dicembre 2023
L’immagine rappresenta la città sede delle offerte di lavoro per le Categorie protette Verona

FAQ su lavoro e categorie protette

Come iscriversi alle categorie protette?

Il lavoratore con disabilità o comunque che rientra nei requisiti previsti per l’iscrizione alle categorie protette, deve recarsi presso il Centro per l’impiego territoriale più vicino e compilare l’apposito modulo per iscriversi agli elenchi dedicati.

Chi appartiene alle categorie protette?

L’elenco di chi può iscriversi alle categorie protette è molto vasto e prevede questa possibilità per:

Quali sono i tipi di contratto di lavoro per categorie protette

Chi viene assunto come categoria protetta ha gli stessi diritti di contratto di un lavoratore assunto con procedura ordinaria. Chi è iscritto a questi elenchi infatti può sottoscrivere un accordo di lavoro:

Le categorie protette, a differenza di tutti gli altri lavoratori, possono beneficiare di maggiori tutele in merito al trasferimento della sede lavorativa o per quanto riguarda l’orario di lavoro. Questo aspetto però si rivolge per lo più ai dipendenti con disabilità e varia a seconda della gravità della patologia che è riconosciuta.

Ecco i 5 articoli sul lavoro preferiti dagli utenti: