privacy
Home / Lavoro / Come trovare lavoro nelle multinazionali
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Come trovare lavoro nelle multinazionali

Ecco quali strategie utilizzare per aumentare le tue possibilità di essere assunto da un'azienda multinazionale.

di Redazione

Maggio 2024

In questo articolo vedremo come trovare lavoro in una multinazionale. Quali sono gli step da seguire per farsi assumere da queste grandi aziende. Analizzeremo anche gli errori comuni da non commettere per aumentare le possibilità di essere selezionati (scopri le ultime notizie su lavoro, disoccupazione, offerte di lavoro e concorsi attivi. Ricevi le news gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Perché lavorare in una multinazionale?

Ecco nello specifico quali sono tutte le sezioni che andremo a toccare:

Perché?Come? Cosa?
Comprensione della multinazionaleDimostrare di conoscere la cultura aziendale, la missione, i valori e linee guida della multinazionale per la quale ti stai candidandoStudiare i prodotti/servizi offerti, conoscere i principali concorrenti
Preparazione del CV e della lettera di motivazionePresentarsi alle aziende in modo coerente e professionale Scrivere un CV e una lettera di motivazione ben strutturati che evidenzino le competenze e le esperienze rilevanti. Possedere la certificazione di un elevato livello di inglese è spesso una premessa imprescindibile per essere assunti
Networking e costruzione di relazioni professionaliRaccogliere informazioni sulle opportunità di lavoro e sulla multinazionalePartecipare a eventi di settore, seguire la multinazionale sui social media, connettersi con dipendenti attuali o ex dipendenti
Sviluppo delle competenzeDimostrare di essere pronto per le sfide e le opportunità del mercatoSviluppare competenze e acquisire nuove conoscenze attraverso corsi di formazione o certificazioni relevanti
Preparazione per le intervisteDare una buona impressione alla multinazionaleStudiare la posizione, la cultura aziendale e la missione della multinazionale, preparare risposte alle domande comuni delle interviste
Tabella con sezioni da approfondire per lavorare in una multinazionale

Probabilmente vuoi saltare questo paragrafo e andare al sodo. Dopotutto, sai perché lavorare in una multinazionale potrebbe cambiare in meglio la vita, giusto?

Uno buono stipendio e prospettive di carriere molto ampie.

Forse anche la sicurezza di un’organizzazione strutturata: “Questa azienda è troppo grossa per fallire”, lo avrai sentito dire tante volte. Indubbiamente, questo è uno dei vantaggi per chi lavora nei riferimenti di settore, ma non è l’unico.

Vantaggi

Svantaggi

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Come lavorare in una multinazionale: passi per aumentare le probabilità di assunzione

Comprensione della multinazionale e delle sue esigenze

Per aumentare le possibilità di essere assunti in una multinazionale, è importante comprendere la sua cultura aziendale.

Ci riferiamo alla missione dell’impresa, ai suoi valori e alle linee guida del business, certo, ma anche alla sua “voce”.

Come è percepita l’attività all’esterno? Quali sono i rapporti che si sviluppano nel team di lavoro?

C’è un dress code particolare? L’atmosfera della multinazionale è famosa per alcune prassi operative?

Le aziende della Silicon Valley, per esempio, sono celebri per l’outfit jeans e maglietta e i rapporti estremamente orizzontali tenuti all’interno dell’organizzazione.

Se pensi a Wall Street, invece, molto probabilmente avrai in mente professionisti in completo gessato e scarpe lucide.

Non si tratta, ovviamente, solo di abbigliamento, ma di identità. Per informarti, il suggerimento è quello di sfruttare tutti i canali a disposizione:

Un punto di partenza è essere consapevole dell‘origine dell’azienda e del luogo dal quale proviene.

Nei Paesi anglosassoni, per esempio, il sistema gerarchico è più informale, mentre in Stati come l’Italia o la Francia, la struttura potrebbe essere più ingessata.

Studiare poi prodotti o servizi offerti e conoscere i principali concorrenti aiuterà a mostrare il proprio interesse e competenza per l’azienda.

Preparazione di un curriculum efficace

Il curriculum vitae è uno strumento fondamentale per presentarsi alle aziende.

Va da sé che debbano essere ben scritti e coerenti con l’occupazione che si sta cercando, evidenziando competenze, esperienze e risultati rilevanti per la posizione desiderata.

Utilizza parole chiave pertinenti alla posizione per aumentare la visibilità sui motori di ricerca. Ne abbiamo parlato dettagliatamente nel nostro articolo “come scrivere un cv efficace”.

Qui riassumiamo le basi che non possono mancare, per presentarti nel modo migliore.

Quale formato scegliere per il curriculum vitae?

Cosa evitare in un cv efficace

Recruiter di una multinazionale si confrontano sul profilo di un candidato.
Recruiter di una multinazionale si confrontano sul profilo di un candidato.

Come utilizzare i social per aumentare le possibilità di assunzione

Il primo passo è quello di ottimizzare il tuo profilo LinkedIn. Si tratta del social professionale più utilizzato al mondo.

Ecco qualche accorgimento da utilizzare per incrementare le possibilità di essere notato dal settore risorse umane di una multinazionale (e non solo):

Networking e costruzione di relazioni professionali

Il networking può aumentare e tue possibilità di essere notato da una multinazionale.

Frequentare gli eventi di settore, immergerti nell’aria che tira, può aiutarti a stringere le conoscenze giuste o ad ampliare a tua ricerca prima di candidarti.

Seguire la multinazionale sui social media e connettersi con i dipendenti attuali o ex dipendenti può fornire informazioni preziose su come entrare in contatto con il reclutatore.

Potresti anche provare a instaurare un contatto diretto con i responsabili delle risorse umane, aggiungendoli su LinkedIn.

Se il tuo invito verrà accettato, il prossimo passo è quello di inviare un messaggio con il quale spiegare perché ti piacerebbe intraprendere un percorso professionale con l’azienda.

Parla usando lo stesso tono di voce della multinazionale per la quale vuoi lavorare. Dimostra di averne capito la cultura ed esponi il valore aggiunto che potresti portare all’attività.

Sviluppo delle competenze e formazione continua

Aggiornarsi è un comandamento che non devi mai dimenticare, che tu sia alla ricerca di un lavoro o che lo abbia già trovato.

Sviluppare competenze e acquisire nuove conoscenze ti renderà più sicuro di te, permetterà di aprire nuove occasioni e ti renderà più competitivo per la ricerca di un lavoro.

Completare corsi di formazione e ottenere certificazioni rilevanti per la posizione che cerchi, può incrementare le tue possibilità di essere assunto.

Ecco una lista dei siti più famosi per trovare corsi di formazione gratuiti e a pagamento con certificazione:

  1. Udemy (https://www.udemy.com/): offre una vasta gamma di corsi online in diverse materie, tra cui business, tecnologia, marketing e design.
  2. Coursera (https://www.coursera.org/): partner con le migliori università e istituzioni per offrire corsi online in materie come computer science, psicologia, lingue straniere e molto altro.
  3. edX (https://www.edx.org/): offre corsi online di livello universitario, partnership con università di tutto il mondo come MIT e Harvard.
  4. Lynda (https://www.lynda.com/): si concentra su corsi professionali in ambito IT, graphic design, business e molto altro.
  5. Khan Academy (https://www.khanacademy.org/): offre corsi gratuiti in materie come matematica, scienze, storia e molto altro per studenti di tutte le età.

Preparazione per le interviste

Il colloquio di lavoro rappresenta, spesso, il momento chiave per essere assunti. Dovrai convincere il responsabile dell’azienda, che si occupa delle risorse umane, che sei la persona giusta.

Spesso, si utilizza al traduzione italiane dell’inglese “interview”, con il quale gli anglosassoni si riferiscono al colloquio di lavoro.

Questa scelta non è un caso. Vediamo quali sono le domande comuni.

Auto-presentazione

Molti colloqui di lavoro iniziano con la domanda generica: “Ci parli un po’ di te?”.

Prepara un discorso che illustri, in poche parole, i tuoi pregi e i tue difetti e utilizza un tono di voce che siano attinente alla cultura dell’azienda.

Non dovrai essere una persona diversa da quella che sei, ma è come un esame scolastico. Quando, per parlare di una specifica materia, hai dovuto imparare i termini tecnici.

In questo caso dovrai valorizzare gli aspetti di somiglianza con il posto di lavoro del quale vorresti entrare a far parte.

La storia lavorativa

In molti colloqui di lavoro viene chiesto di evidenziare i propri successi professionali o situazioni di particolare difficoltà, per capire quali sono i tuoi schemi di pensiero in queste situazione di grande pressione.

Evita tentennamenti, sii preciso nelle descrizioni ed evidenzia sempre aspetti che potrebbero rappresentare una valore aggiunto per l’azienda per la quale ti stai candidando.

Quando di verrà chiesto perché sei la persona giusta, chiarisci i vantaggi che puoi apportare.

Se ti stai candidando a una posizione di management, potrebbe essere una buona idea mostrare evidenziare le tue capacità di gestione del gruppo e il modo di risolvere specifici problemi.

Mostra entusiasmo e un atteggiamento flessibile.

Seguendo questi passi aumenterai la tua competitività e le possibilità di trovare lavoro in una multinazionale.

Ecco i 5 articoli sul lavoro preferiti dagli utenti: