privacy
Home / Concorsi Pubblici / Concorsi comune Torino: 400 assunzioni
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Concorsi comune Torino: 400 assunzioni

Scopri quali sono i concorsi al Comune di Torino previsti il prossimo anno e che porteranno all'assunzione di 400 persone.

di Antonio Dello Iaco

Dicembre 2023

Saranno 400 le assunzioni previste grazie ai concorsi al Comune di Torino, i cui bandi saranno pubblicati nei prossimi mesi (scopri gli ultimi concorsi attivi e le offerte di lavoro. Ricevi le news gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Concorsi al Comune di Torino: 400 assunzioni in arrivo

Il 2024 sarà un anno importante sul fronte nuove assunzioni al Comune di Torino. Per il prossimo anno, infatti, sono previste 400 contrattualizzazioni in vari ruoli utili all’ente della Città metropolitana.

Questa significativa quantità di assunzioni avverrà, in gran parte, tramite nuove selezioni pubbliche.

Il Comune di Torino ha davvero una forte necessità di personale, soprattutto a causa dei tanti pensionamenti degli ultimi anni (circa 390 ndr) che stanno coinvolgendo tutti gli enti a livello nazionale.

I nuovi lavoratori si aggiungeranno alle 1100 risorse che il Comune di Torino ha reclutato durante il 2022 e il 2023 a seguito dello sblocco del turnover. L’ente sta così diminuendo radicalmente l’età media del personale, che oggi si attesta intorno ai 53 anni.

Quali sono i profili ricercati al Comune di Torino

I profili richiesti dal Comune di Torino sono numerose e varie. Buona parte dei prossimi concorsi si concentreranno sul reclutamento di:

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Assunzioni a Torino: forse niente prova orale

Una delle novità più importanti che coinvolgeranno il piano di assunzioni del Comune di Torino riguarda le modalità di svolgimento delle selezioni. È molto probabile infatti che le fasi di reclutamento saranno portate a termine con una certa celerità.

Questo perché l’amministrazione comunale vorrebbe applicare il nuovo regolamento sui bandi pubblici redatto dal Governo Meloni. Il piano, presentato alle PA nei mesi scorsi, prevede una netta riduzione dei tempi nella fase di svolgimento dei concorsi statali.

Fino al 31 dicembre 2026, gli enti possono assumere nuove risorse anche senza svolgere il colloquio orale. La fase dei test si dovrebbe quindi limitare ai soli test scritti.

Questo metodo è stato introdotto con il fine di raggiungere in tempo tutti gli obiettivi occupazionali presenti nel Piano nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), redatto in accordo con l’Unione Europea.

Le fasi di selezione poi si svolgeranno con l’ausilio di tecnologie informatiche. I test infatti saranno predisposti con l’uso di computer e software dedicati.

Le prove concorsuali previste

Come abbiamo detto, molto probabilmente i candidati non svolgeranno alcuna prova orale. Attenzione, questo dettaglio potrebbe variare anche di bando in bando anche se è molto possibile un’omogeneità delle procedure.

I candidati e le candidate dovrebbero quindi svolgere solo una prova scritta. Qualora poi dovesse pervenire un alto numero di sottoscrizioni al bando, il Comune potrebbe predisporre anche un test preselettivo.

Gli argomenti d’esame ovviamente non sono ancora noti e variano a seconda del profilo per il quale sceglierai di candidarti. Ricorda di leggere bene e con attenzione i bandi di concorso. È all’interno dei testi ufficiali che potrai trovare i dettagli su questi aspetti.

Le modalità di candidatura e i costi

Così come non ci sono ancora note le materie che saranno trattate nelle varie prove concorsuali, non sono state comunicate nemmeno i processi di candidatura per le varie selezioni.

Di sicuro però si tratterà di procedure telematiche che richiederanno l’uso di un’identità digitale come lo Spid o la Cie, oltre che la comunicazione di un indirizzo pec e di un numero di telefono attivo in Italia.

È molto probabile poi la necessità di versare una quota di partecipazione per i ogni concorso al quale sceglierai di partecipare. Questo costo di iscrizione, utile alla copertura delle spese affrontate dall’ente per lo svolgimento della selezione, in genere si attesta sui 10 euro.

Concorso a Torino: bandi e tempi

Nel 2024 il Comune di Torino dovrebbe portare a termine tutte le 400 assunzioni. Molto probabilmente non sarà pubblicato solo un bando. Il reclutamento infatti avverrà tramite più avvisi di selezione, circa uno per ogni profilo.

Per non perderti la pubblicazione di nemmeno un testo ufficiale visita, in modo periodico, il sito ufficiale del Comune di Torino. Nella sezione “concorsi” vengono infatti resi noti alla cittadinanza tutti i bandi attivi e i dettagli su come candidarsi e su quali prove bisogna affrontare per superarli.

Gli avvisi di selezione saranno poi pubblicati anche sul portale di reclutamento INPA, la piattaforma governativa dedicata alla raccolta e alla diffusione di tutti i bandi statali attivi nelle Pubbliche Amministrazioni italiane.

Quali sono i tempi di assunzione al Comune di Torino?

Entro quando saranno pubblicati tutti i bandi di concorso non è ancora noto. Questo perché, come dicevamo, saranno resi noti più avvisi. Il processo non avverrà in modo simultaneo perché ogni ufficio preposto ha i suoi tempi di promulgazione degli avvisi.

L’unica road map che conosciamo al momento prevede la fine delle assunzioni entro il 2024. È molto probabile che la maggior parte dei bandi possa essere pubblicata nella prima metà dell’anno. Tuttavia non è escluso un prolungamento dei tempi fino anche a settembre.

Concorsi comune Torino: 400 assunzioni
L’immagine rappresenta idealmente lo svolgimento dei prossimi concorsi al Comune di Torino

FAQ sui bandi pubblici a Torino

Cos’è un concorso pubblico?

Un concorso pubblico è un processo di selezione utilizzato dalle istituzioni governative per reclutare nuovi dipendenti.

Durante una selezione statale, i candidati sono valutati attraverso prove e test specifici per determinare chi è idoneo e chi no allo svolgimento di un determinato posto di lavoro nel settore.

Qual è l’importanza della preparazione SEO per i concorsi pubblici?

La preparazione SEO è importante se stai cercando informazioni sui concorsi pubblici online. Utilizzare le parole chiave pertinenti e scrivere contenuti di alta qualità può aiutarti a trovare informazioni utili e aggiornate in modo più rapido ed efficiente.

Affianca queste conoscenze e competenze, che puoi acquisire con facilità anche online, alla consultazione delle piattaforme governative dedicate.

Come posso migliorare le mie possibilità di successo in un concorso pubblico?

Per migliorare le tue possibilità di successo in un concorso pubblico, è importante studiare diligentemente, gestire il tempo in modo efficiente durante le prove e mantenersi aggiornati sulle leggi e le normative pertinenti al ruolo desiderato.

La pratica costante con test e simulazioni, anche tramite l’ausilio di piattaforme e applicazioni online, può aiutarti a sviluppare abilità e fiducia.

Scopri quali sono gli ultimi concorsi attivi e le aziende che stanno assumendo in questi mesi.