privacy
Home / Lavoro » Concorsi Pubblici / Concorsi pubblici: 70mila assunzioni
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Concorsi pubblici: 70mila assunzioni

Concorsi pubblici: sono in arrivo altre 70mila assunzioni, mentre si assiste a un ritorno di interesse per il pubblico impiego, come dimostrano i 190mila candidati al bando per l’Agenzia delle Entrate. Quando e dove saranno pubblicati i nuovi bandi.

di Redazione

Settembre 2023

C’è di nuovo grande interesse per i concorsi pubblici. A segnalarlo è l’alto numero dei candidati negli ultimi bandi. Nei prossimi mesi, il settore pubblico prevede 70mila assunzioni che riguarderanno diverse aree. Vediamo nel dettaglio quali saranno i bandi più interessati e qual è il profilo del candidato che mira all’assunzione nel pubblico impiego. (scopri le ultime notizie su lavoro, disoccupazione, offerte di lavoro e concorsi attivi. Ricevi le news gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Concorsi pubblici e nuovo interesse per il pubblico impiego

Il rinnovato interesse per i concorsi pubblici rappresenta una novità o meglio, una inversione di tendenza rispetto agli ultimi anni. I dati più recenti parlano chiaro: ben 190mila persone di sono candidate per l’Agenzia delle Entrate, mentre 30mila parteciperanno al bando per il ministero degli Esteri (un record). Una rinascita inattesa. Ma forse non imprevedibile.

Puoi verificare in questo post quali sono i concorsi pubblici per diplomati di settembre 2023. Ci sono anche quelli per chi ha la licenza media.

Del resto, se è vero che l’impiego pubblico non garantisce stipendi in linea con il privato è altrettanto vero che un lavoro statale garantisce un miglior equilibrio tra vita e lavoro, oltre a determinare una stabilità che in tempi così incerti non può che essere apprezzata.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Assunzioni nella PA: numeri in crescita

All’interno della Pubblica Amministrazione, sono previste ben 70mila assunzioni, sia attraverso procedure dirette che tramite concorso. La metà di queste posizioni è destinata al settore scuola.

Qui trovi tutti i concorsi pubblici in uscita nel 2023.

Paolo Zangrillo, ministro della Funzione pubblica, ha sottolineato che già a giugno sono state effettuate 104 mila assunzioni (tra ministeri, Comuni e Regioni), avvicinandoci all’obiettivo di 173 mila previsto per il 2023. In generale, le assunzioni nei vari enti pubblici quest’anno raggiungeranno circa 34mila, assorbendo il 20% del totale previsto per il 2023.

Concorsi pubblici Scuola e Sicurezza: i numeri

Il comparto Sicurezza (polizia, forze armate, marina, difesa, carabinieri) ha pianificato 28.484 assunzioni per il 2023. Mentre nel settore scuola, il numero sale drasticamente a 104.432. Tuttavia, ci sono ancora molte posizioni da assegnare, e il tempo stringe con l’avvio delle lezioni la prossima settimana.

Ma attenzione: le opportunità offerte non corrispondono sempre all’interesse effettivo. In passato, alcuni concorsi pubblici hanno raccolto un numero di candidature inferiore alle attese. In alcuni casi, i vincitori hanno anche rinunciato al posto a causa delle basse retribuzioni o della natura temporanea dei contratti proposti.

Concorso Ministero degli Esteri

Boom di candidati

Il ministero degli Esteri ha fatto registrare un record di partecipanti. Con quasi 30mila candidati per soli 300 posti. Questo boom rappresenta anche una chiara indicazione dell’importanza che riveste la Farnesina nell’ambito delle istituzioni pubbliche italiane. E nell’immaginario di chi cerca una occupazione.

Dettagli del concorso

La Farnesina prevede diverse figure professionali:

  1. 60 Funzionari per i servizi di informatica, telecomunicazioni e cifra;
  2. 145 Funzionari amministrativi, contabili e consolari;
  3. 30 Funzionari del profilo economico, finanziario e commerciale;
  4. 50 Funzionari nell’area della promozione culturale;
  5. 15 Funzionari con funzioni di architetto/ingegnere.

La selezione consiste in una prova scritta e una prova orale, con una novità: test situazionali in lingua inglese. L’obiettivo è valutare le competenze specifiche dei candidati e le loro esperienze pregresse, al di là dei soli titoli di studio.

Concorsi pubblici, novità nella selezione

Il concorso, come gli altri, segue le direttive del Dl 44/2023 e del Dpr 82/2023, che mirano a snellire le procedure di assunzione. La nuova normativa privilegia la digitalizzazione e la semplificazione, garantendo trasparenza e efficienza.

Boom di candidati: Agenzia delle Entrate

Il concorso per l’Agenzia delle Entrate ha fatto registrare un massiccio numero di adesioni: 190mila candidati per 4.500 posti. La maggioranza di questi candidati sono giovani sotto i 30 anni. In questo link trovi consigli utili su come preparati al concorso per l’Agenzia delle Entrate,

Prime prove a novembre

Le prove scritte, sia per l’Agenzia delle Entrate che per il Ministero degli Esteri, sono in programma per la prima metà di novembre. Le sedi più richieste? Lazio e Campania, rispettivamente con 48mila e 9mila domande.

Concorso Ministero della Giustizia

Le novità non si fermano qui. Il Ministero della Giustizia, ha in programma concorsi pubblici per ben 18mila posti.

Ministero della Cultura: 6.300 assunzioni

Il Ministero della Cultura prevede concorsi pubblici assunzioni per 6.300 posti entro il 2024. E non solo, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha bisogno di personale, annunciando 1.128 posti per diplomati e laureati.

I candidati dei concorsi pubblici: chi sono?

Ma chi sono coloro che aspirano a un posto nel pubblico impiego? Quali caratteristiche hanno e quale formazione?

Il profilo del candidato

Ma chi sono i candidati ai concorsi pubblici? Uno sguardo al recente report dell’Agenzia delle Entrate può fornire alcune risposte. Il Fisco sta cercando 3.970 funzionari tributari e 530 specialisti nei servizi di pubblicità immobiliare.

Dei candidati, il 63% sono donne e un candidato su quattro ha già una posizione all’interno della pubblica amministrazione. Il dettaglio più interessante riguarda però le età: il 23% degli aspiranti ha meno di 30 anni, e il 38% ha tra i 30 e i 40 anni.

Ma se guardiamo l’Italia nel suo complesso, c’è un gap: il nostro paese ha un numero di impiegati pubblici più basso rispetto ai maggiori Paesi europei. Parlando di proporzioni, abbiamo 5,5 impiegati pubblici ogni 100 abitanti, a fronte dei 6,1 della Germania o degli 8,3 della Francia. Inoltre, c’è da considerare che l’età media degli impiegati statali italiani supera i 50 anni.

Pubblica Amministrazione prima azienda del Paese

Durante il festival di Cernobbio, il ministro Zangrillo ha sottolineato l’importanza di modernizzare la Pubblica amministrazione. Questo processo è fondamentale per implementare riforme e investimenti, come quelli del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Con i suoi 3,2 milioni di dipendenti, la Pubblica amministrazione è paragonabile alla più grande azienda italiana. Il ministro ha poi evidenziato l’intenzione di adottare strategie presenti nel settore privato, come l’apprendistato per giovani laureati e contratti di formazione per chi ha meno di 24 anni.

Concorsi pubblici: 70mila assunzioni in arrivo
Nella foto giovani impegnati nella prova scritta di un concorso pubblico.

FAQ (domande e risposte)

Quali sono i concorsi pubblici in uscita tra il 2023 e il 2024?

Nel testo vengono menzionati diversi concorsi pubblici previsti per il periodo tra il 2023 e il 2024:

  1. Agenzia delle Entrate: concorso per 4.500 posti, suddiviso in un bando da 3.970 posti e un altro da 530 posti.
  2. Ministero degli Esteri (Farnesina): concorso per trecento posti nell’area funzionari, divisi in varie specializzazioni come Funzionari per i servizi di informatica, telecomunicazioni, cifra, amministrativi, contabili, consolari e altre aree specifiche.
  3. Ministero della Giustizia: nei prossimi mesi è previsto un concorso per coprire 18 mila posti di lavoro.
  4. Ministero della Cultura: prevede di assumere 6.300 dipendenti entro il 2024.
  5. Agenzia delle Dogane e dei Monopoli: saranno messi a disposizione 1.128 posti per diplomati e laureati.

Perché si registra un nuovo interesse per il pubblico impiego?

Il testo sottolinea che c’è stato un ritorno inatteso e un nuovo interesse per il pubblico impiego. Questo interesse crescente si evidenzia dal grande numero di candidati ai vari concorsi, come i 190mila per l’Agenzia delle Entrate e i 30mila per il ministero degli Esteri. Tuttavia, dopo mesi in cui la partecipazione ai bandi ha registrato record negativi, questo cambiamento potrebbe essere influenzato da vari fattori, tra cui la rinnovata attrattiva del settore pubblico, la sicurezza dell’impiego o i cambiamenti nelle condizioni economiche generali.

Quante saranno le nuove assunzioni nella Scuola e nel comparto Sicurezza?

Per quanto riguarda il comparto Sicurezza, le assunzioni preventivate per il 2023 sono 28.484. Nella scuola, invece, sono previste 104.432 unità di assunzioni.

Ci saranno i concorsi per il ministero della Giustizia?

Sì, nei prossimi mesi sono previsti concorsi per il Ministero della Giustizia, con l’obiettivo di coprire 18 mila posti di lavoro.

Qual è il profilo del candidato a un impiego pubblico?

Il profilo dei candidati ai concorsi pubblici può variare in base al bando specifico. Tuttavia, prendendo come riferimento il report sui candidati ai concorsi dell’Agenzia delle Entrate, si osserva che:

Questi dati offrono una panoramica della diversità e delle caratteristiche demografiche dei candidati interessati a un impiego pubblico.

Scopri quali sono gli ultimi concorsi attivi e le aziende che stanno assumendo in questi mesi.