privacy
Home / Concorsi Pubblici / Concorsi scuola: 70mila assunzioni
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Concorsi scuola: 70mila assunzioni

Scopri quali sono i dettagli sui prossimi concorsi nella scuola previsti dal 2024 al 2026 che porteranno 70mila assunzioni.

di Antonio Dello Iaco

Dicembre 2023

I prossimi concorsi nella scuola prevedono ben 70mila nuove assunzioni in tutta Italia. Questo risultato va raggiunto nei prossimi anni. Non sarà organizzata una sola selezione, ma più bandi a seconda dell’ordine e del grado scolastico nel quale si vorrebbe lavorare (scopri gli ultimi concorsi attivi e le offerte di lavoro. Ricevi le news gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Concorsi nella scuola: 70mila assunzioni entro il 2026

Saranno 70mila le assunzioni che il Ministero dell’Istruzione e del Merito porterà a termine entro il 2026. Questa dead line è stata annunciata da poche ore quando l’ex MIUR ha ridefinito le scadenze sulle nuove contrattualizzazioni nel settore.

L’obiettivo dei 70mila reclutamenti doveva infatti essere raggiunto entro la fine del 2024. Il Governo è però riuscito a rinegoziare le scadenze e a prevedere così:

Concorso ter straordinario

Uno dei bandi più attesi è il concorso straordinario ter. La selezione riguarderà i docenti della scuola secondaria di primo e di secondo grado e le classi di concorso saranno oltre cento:

Quali sono i requisiti richiesti?

Al momento non sono ancora noti tutti i requisiti richiesti dal MIM. Tuttavia è molto probabile che tra i principali parametri ci sarà uno dei seguenti:

Concorso per la scuola primaria e per la scuola dell’infanzia

Oltre alla selezione ter rivolta agli ordini scolastici secondari, è prevista anche la pubblicazione di concorsi dedicati a nuove assunzioni nella scuola primaria e nella scuola dell’infanzia.

Il primo concorso dovrebbe essere pubblicato nel mese di ottobre 2024 e, per accedervi, sarà necessario essere in possesso di uno di questi requisiti:

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Come non perdere nemmeno un bando per la scuola

I tempi per la pubblicazione dei bandi scolastici non sono ancora noti con precisione. Per non perdertene nemmeno uno controlla con frequenza il sito del Ministero e quello degli uffici scolastici provinciali e regionali.

Dettagli sui concorsi nel mondo della scuola li potrai anche trovare sul portale di reclutamento INPA, il sito governativo dedicato alla raccolta e alla divulgazione di tutte le offerte di lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni italiane.

Concorsi scuola: 70mila assunzioni
L’immagine rappresenta idealmente lo svolgimento di uno dei concorsi nella scuola

FAQ sui concorsi pubblici nella scuola

Come posso prepararmi per un concorso pubblico nella scuola?

La preparazione per un concorso pubblico nella scuola richiede molto studio, concentrazione e dedizione. Puoi iniziare rivedendo le materie pertinenti al concorso, consultando libri di testo e risorse online. È inoltre utile partecipare a corsi di preparazione o seguire lezioni specializzate.

Quali sono le fasi di un concorso pubblico per la scuola?

I concorsi statali per la scuola solitamente comprendono diverse fasi, tra cui la pubblicazione del bando, la presentazione della domanda, la selezione tramite prove scritte o orali, e la nomina dei vincitori.

È importante essere preparati per ciascuna di queste fasi. Qualora non dovessi essere assunto per la mancanza di necessità da parte degli istituti italiani, potresti essere inserito nelle graduatorie a scorrimento di tipo nazionale o provinciale.

Quali sono i requisiti per partecipare ai concorsi pubblici per la scuola?

Per partecipare ai concorsi pubblici per la scuola, è necessario possedere alcuni requisiti fondamentali. Di solito, in tutti i bandi statali che riguardano questo settore, occorre essere cittadini italiani, avere la laurea in discipline specifiche, e soddisfare altri requisiti specifici stabiliti dall’amministrazione scolastica.

Scopri quali sono gli ultimi concorsi attivi e le aziende che stanno assumendo in questi mesi.