privacy
Home / Concorsi Pubblici / Concorso penitenziaria, bando per 2568 allievi
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Concorso penitenziaria, bando per 2568 allievi

Scopri cosa prevede il prossimo concorso nella polizia penitenziaria da 2.568 posti di lavoro che si aprirà il 12 marzo.

di Antonio Dello Iaco

Aprile 2024

Lo scorso 12 marzo è stato aperto il bando di concorso nella polizia penitenziaria da 2.568 nuovi posti nel ruolo di allievi agenti. Il Ministero della Giustizia, attraverso la Direzione Generale del personale e delle risorse, ha già pubblicato il testo ufficiale di selezione. Scopriamo i dettagli (scopri gli ultimi concorsi attivi e le offerte di lavoro. Ricevi le news gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Concorso nella polizia penitenziaria: 2.568 posti di lavoro

Il maxi concorso nella polizia penitenziaria da 2.568 posti si articolerà in due differenti bandi di selezione:

Scarica il bando ufficiale

Requisiti per il concorso nella Polizia Penitenziaria

Tutti i candidati e le candidate dovranno rispettare una serie di requisiti per iscriversi ai concorsi previsti dal maxi bando. I parametri sono i seguenti:

CONCORSI, GUIDA FACILE AI BANDI 🎯 ERRORI DA EVITARE 🚫

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Come partecipare al concorso della Polizia Penitenziaria

In tutti i concorsi pubblici, le procedure di candidatura vengono indicate all’interno del bando ufficiale di selezione. Per iscriversi a questo avviso di reclutamento dovrai:

Attraverso questo processo sarai portato a formalizzare la candidatura sul sito istituzionale del Ministero della giustizia www.giustizia.it.

Come si legge poi all’interno del bando ufficiale, “Al termine della compilazione della domanda il sistema restituirà, oltre al PDF della domanda, una ricevuta di invio, completa del numero identificativo, data e ora di presentazione della domanda, che il candidato dovrà salvare, stampare, conservare ed esibire il giorno della prova scritta d’esame quale titolo per la partecipazione alla stessa, pena la non ammissione alla prova”.

“In caso di più invii della domanda di partecipazione, verrà presa in considerazione la domanda inviata per ultima, intendendosi le precedenti integralmente e definitivamente revocate e private d’effetto”.

Quando posso candidarmi?

La finestra di candidatura è stata aperta il 12 marzo e terminerà domani, mercoledì 10 aprile 2024. È fondamentale rispettare questo arco temporale, pena l’impossibilità di presentare poi la domanda di partecipazione ufficiale.

Come si svolgerà la selezione?

Il concorso da oltre 2.500 posti previsto dal Ministero della Giustizia nella Polizia Penitenziaria sarà articolato in quattro differenti fasi:

Ricorda che il mancato superamento della prova scritta o di uno degli accertamenti previsti,
comporta l’esclusione dal concorso.

Concorso penitenziaria, bando per 2568 allievi
L’immagine rappresenta un futuro vincitore del concorso nella polizia penitenziaria

FAQ sul lavorare nella Polizia Penitenziaria

Come si fa a lavorare nella Polizia Penitenziaria?

Per lavorare nella Polizia Penitenziaria, serve prima iscriversi a un avviso di reclutamento. Questo concorso si apre quando c’è bisogno di nuovo personale e questo è il momento giusto.

Per entrare, devi avere la cittadinanza italiana, godere di diritti civili e politici e avere un’età compresa tra i 18 e i 30 anni. Importante è anche avere un diploma di scuola superiore. Una volta che passi il concorso, devi fare un corso di formazione e superare degli esami.

Che tipo di formazione serve per la Polizia Penitenziaria?

Dopo aver superato il concorso per la Polizia Penitenziaria, inizia un percorso di formazione. Questo include un corso di formazione iniziale presso l’Accademia della Polizia Penitenziaria.

Durante il corso, impari tutto ciò che serve sapere per svolgere il tuo lavoro: dalle leggi penitenziarie alle tecniche di difesa personale, dal primo soccorso alla gestione delle emergenze. Al termine del corso, ci sono degli esami da superare.

Cosa fa un agente della Polizia Penitenziaria?

Un agente della Polizia Penitenziaria lavora dentro le carceri. La sua missione è garantire la sicurezza e l’ordine all’interno dell’istituto.

Questo significa controllare il corretto comportamento dei detenuti, prevenire atti di violenza e garantire che vengano rispettati i loro diritti. Gli agenti possono poi, all’occorrenza, anche accompagnare i detenuti in tribunale o in ospedale.

Scopri quali sono gli ultimi concorsi attivi e le aziende che stanno assumendo in questi mesi.