privacy
Home / Pensioni / In pensione si prende la quattordicesima?
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

In pensione si prende la quattordicesima?

In pensione si prende la quattordicesima? Ecco quando spetta, chi sono i beneficiari e chi gli esclusi dalla prestazione erogata dall'INPS nel periodo estivo.

di Carmine Roca

Luglio 2023

In questo approfondimento risponderemo alla domanda: in pensione si prende la quattordicesima? (scopri le ultimissime notizie sulle pensioni sempre aggiornate. Ricevi su WhatsApp e sul canale Telegram la rassegna stampa con le ultime novità sui concorsi e sul mondo del lavoro. Resta sempre aggiornato sulla nostra pagina Facebook e Prova il nostro tool online per la ricerca di lavoro in ogni parte d’Italia. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

In pensione si prende la quattordicesima?

La risposta è affermativa: sì, è un diritto di alcuni pensionati, ma non è una prestazione obbligatoria.

Cosa significa che non è un obbligo? A differenza della tredicesima, che viene percepita da quasi tutti i pensionati, la quattordicesima è un diritto di pochi.

La riceve:

Aggiungiti al gruppo WhatsApp e al canale Telegram di news sul lavoro ed entra nella community di TheWam per ricevere tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Cos’è la quattordicesima?

Introdotta con la legge 127 del 2007, in seguito all’accordo tra sindacati e governo, fino a luglio 2016 la quattordicesima è stata erogata soltanto ai pensionati con un reddito non superiore a una volta e mezza il trattamento minimo.

Successivamente, in seguito a un altro accordo siglato tra sindacati e governo, dal luglio 2017, l’importo della prestazione è stata incrementata del 30% per i pensionati con redditi non superiori a una volta e mezza il trattamento minimo. Inoltre, il beneficio è stato esteso anche ai pensionati con un reddito compreso tra una volta e mezza e due volte il trattamento minimo.

Quando viene pagata la quattordicesima?

Generalmente la quattordicesima viene pagata tra luglio e agosto, a chi ha già compiuto 64 anni entro il 1° luglio; altrimenti viene inclusa nel cedolino di dicembre.

A quanto ammonta l’importo della quattordicesima?

L’importo della quattordicesima varia a seconda degli anni di contributi versati dal lavoratore in pensione, in base al reddito dichiarato.

Con un reddito fino a 10.992,93 euro spettano:

Con un reddito annuo lordo fino a 14.657,24, spetta una quattordicesima di:

A chi spetta la quattordicesima e gli esclusi

Oltre agli esclusi per motivi anagrafici e reddituali, non ricevono la quattordicesima mensilità neppure:

La quattordicesima, oltre che ai pensionati titolari di pensioni dirette, con età e redditi indicati dalla legge, spetta pure:

In pensione si prende la quattordicesima
In pensione si prende la quattordicesima: in foto una coppia di coniugi abbracciati e sorridenti.

Faq sulla quattordicesima ai pensionati

Quali sono i dettagli importanti riguardanti la quattordicesima pensione nel 2023?

La quattordicesima è a carico dello Stato e non del datore di lavoro. L’importo non subisce variazioni di anno in anno, a mutare sono i limiti di reddito. Inoltre, la quattordicesima non costituisce reddito, né ai fini fiscali, né ai fini previdenziali o assistenziali.

L’importo della quattordicesima è soggetto a tassazione?

L’importo non è soggetto a tassazione e non influenza neppure il reddito imponibile.

Quali redditi si considerano per il calcolo del reddito?

Per il calcolo del reddito si considerano tutti i redditi assoggettabili o esenti da IRPEF dichiarati dal pensionato (non viene preso in considerazione il reddito del coniuge). Sono esclusi il reddito della casa di abitazione, i TFR, la pensione di guerra, i trattamenti di famiglia, gli arretrati di qualsiasi genere, le indennità di accompagnamento e prestazioni simili.

Chi sono i destinatari della quattordicesima sulla pensione di reversibilità?

La pensione di reversibilità è un assegno pensionistico corrisposto a uno dei coniugi, ai figli, ai nipoti, ai genitori e ai fratelli e sorelle. Per l’erogazione della quattordicesima sulla pensione di reversibilità, il titolare di pensione deve aver maturato almeno 15 anni di assicurazione o di contribuzione. In alcuni casi, anche 5 anni di assicurazione o contribuzione sono sufficienti, purché almeno 3 siano stati negli ultimi cinque anni che precedono la data del decesso.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni: