privacy
Home / Lavoro / Indice di affinità INPS per trovare lavoro
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Indice di affinità INPS per trovare lavoro

Indice affinità INPS per trovare lavoro: l’istituto ha annunciato l’attivazione della piattaforma SIISL per i beneficiari di assegno di inclusione e supporto formazione lavoro. Con l’intelligenza artificiale sarà possibile collegare a ogni posto di lavoro la compatibilità dell’utente rispetto alle sua attitudini e al curriculum. Vediamo in questo post come funziona.

di Redazione

Aprile 2024

Un indice di affinità INPS per trovare lavoro: è stata attivata la piattaforma SIISL per i beneficiari di assegno di inclusione e supporto formazione lavoro, grazie all’intelligenza artificiale saranno associati all’utente i posti di lavoro compatibili con le sue attitudini e il suo curriculum. Lo ha reso noto l’INPS in un messaggio. Vediamo di cosa si tratta e come funziona. (scopri le offerte di lavoro e i concorsi attivi. Ricevi le news gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Indice di affinità INPS per trovare lavoro: l’intelligenza artificiale

L’INPS sfrutta l’intelligenza artificiale (IA) per il problema della disoccupazione. Con l’IA, l’istituto analizza le offerte di lavoro, selezionando quelle più adatte al profilo professionale dei beneficiari del supporto formazione e lavoro (SFL) e dell’assegno di inclusione (ADI).

Il processo avviene all’interno della piattaforma SIISL, che utilizza gli algoritmi per facilitare l’abbinamento migliore tra la domanda e l’offerta di lavoro. L’elemento chiave di questo sistema è l’indice di affinità, calcolato su 18 variabili che comprendono, tra l’altro, formazione, vicinanza al luogo di lavoro, aspirazioni, e così via.

L’indice di affinità serve a determinare il livello di compatibilità tra il curriculum vitae dell’utente e le offerte di lavoro, semplificando così l’interazione con la banca dati di lavoro.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Le due misure per le politiche attive del lavoro

Le politiche attuali del lavoro si basano su due misure: il supporto formazione lavoro (SFL) e l’assegno di inclusione (ADI). Queste iniziative dovrebbero rispondere a diverse esigenze. Vediamo nel dettaglio.

Il supporto formazione lavoro (SFL)

Questa misura si rivolge a persone a rischio di esclusione sociale e lavorativa, offrendo loro la possibilità di partecipare a:

L’assegno di inclusione (ADI)

L’ADI, invece, è destinato alle famiglie e mira a contrastare la povertà. Include percorsi per:

Entrambe le misure sono gestite attraverso la piattaforma SIISL, con l’obiettivo di facilitare la ricerca di un’occupazione.

L’annuncio dell’INPS

L’INPS ha dunque annunciato (messaggio numero 1358 del 5 aprile 2024) di aver implementato nella piattaforma SIISL un nuovo sistema basato sull’intelligenza artificiale (IA). L’innovazione è progettata per migliorare l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro. In particolare, la piattaforma proporrà, in modo sperimentale ai beneficiari del Supporto Formazione e Lavoro (SFL) e dell’Assegno di Inclusione (ADI), le offerte di lavoro che meglio si adattano al loro profilo professionale.

Il processo avviene nel contesto del loro percorso di attivazione lavorativa, puntando a raggiungere un’efficace corrispondenza tra le competenze individuali e le necessità del mercato del lavoro.

Come funziona l’indice di affinità

Le tecnologie alla base dell’indice

L’INPS utilizza algoritmi di apprendimento automatico per calcolare l’indice di affinità. Sono capaci di elaborare il linguaggio naturale, permettendo di valutare la vicinanza semantica tra i campi testuali presenti nelle offerte di lavoro e quelli del curriculum vitae. Grazie a questo sistema, il cittadino ha a disposizione uno strumento aggiuntivo per facilitare la ricerca del lavoro, potendo ordinare e filtrare le offerte in base alla compatibilità con le proprie competenze.

Dimensioni dell’indice

L’indice si basa su 18 variabili, tra cui:

Questo sistema garantisce che l’analisi delle offerte di lavoro tenga conto di una vasta gamma di fattori, senza utilizzare dati relativi alla situazione anagrafica, sociale, sanitaria ed economica dell’individuo. L’obiettivo è rispettare i principi guida e le norme sul trattamento dei dati nei progetti di intelligenza artificiale.

L’uso dell’indice da parte delle agenzie per il lavoro

L’indice offre un aiuto anche alle agenzie per il lavoro, facilitando il processo di candidatura e selezione senza escludere a priori i cittadini con un’affinità più bassa. L’indice non serve a creare graduatorie di merito o a attribuire punteggi.

L’evoluzione della piattaforma

L’INPS ha in programma ulteriori sviluppi per la piattaforma SIISL, lavorando in collaborazione con enti come Inapp e Sviluppo Lavoro Italia. L’obiettivo è migliorare ulteriormente il matching tra domanda e offerta di lavoro sfruttando le mappe aggiornate delle competenze, che saranno applicate sia a livello nazionale che europeo. Questo sistema consentirà ai lavoratori di conoscere le competenze richieste dal mercato per allineare il proprio profilo professionale alle esigenze attuali.

Focus sulle competenze e analisi territoriale

Un altro importante sviluppo riguarda l’analisi a livello territoriale dello scostamento tra le competenze richieste dal mercato del lavoro e quelle offerte dalla formazione. Questo aspetto è fondamentale per indirizzare meglio le politiche formative e le iniziative di orientamento professionale, assicurando che le competenze acquisite siano in linea con le reali necessità del mercato.

Indice affinità INPS per trovare lavoro
Nell’immagine un uomo e una donna cercano lavoro sulla piattaforma SIISL e con l’indice di affinità INPS.

FAQ (domande e risposte)

Cos’è l’indice affinità INPS per il lavoro?

L’indice affinità INPS è uno strumento sviluppato dall’INPS, basato sull’intelligenza artificiale, per facilitare l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro. Questo indice, calcolato attraverso un sistema che analizza 18 variabili diverse come formazione, vicinanza al luogo di lavoro e aspirazioni, mira a identificare i posti di lavoro più compatibili con le attitudini e il curriculum vitae dell’utente. È un indicatore che aiuta a semplificare l’interazione dell’utente con la banca dati di offerte di lavoro, fornendo un match più preciso e personalizzato.

Come utilizza l’INPS l’intelligenza artificiale per il lavoro?

L’INPS impiega l’intelligenza artificiale per esaminare e filtrare le offerte di lavoro disponibili, rendendole più consone al profilo professionale dei beneficiari di supporto formazione lavoro (SFL) e assegno di inclusione (ADI). L’IA analizza il curriculum vitae degli utenti e le offerte di lavoro basandosi su vari criteri per calcolare l’indice di affinità. Questo processo permette di abbinare efficacemente le opportunità di lavoro con le competenze e le aspettative dei candidati, ottimizzando così le possibilità di inserimento lavorativo.

Quali benefici offre la piattaforma SIISL agli utenti?

La piattaforma SIISL, attraverso l’utilizzo dell’indice di affinità e dell’intelligenza artificiale, offre numerosi benefici ai suoi utenti. Essa consente ai beneficiari dell’assegno di inclusione e del supporto formazione lavoro di trovare offerte di lavoro che corrispondano realmente alle loro competenze e al loro curriculum. Gli utenti possono ordinare e filtrare le offerte di lavoro in base al livello di compatibilità, esplorare le variabili che costituiscono l’indice di affinità e avere così accesso a un sistema di ricerca del lavoro più intuitivo e mirato.

Su quali misure si basano le politiche attive del lavoro INPS?

Le politiche attive del lavoro dell’INPS si basano su due misure principali: il supporto formazione lavoro (SFL) e l’assegno di inclusione (ADI). Il SFL è rivolto a persone a rischio di esclusione sociale e lavorativa e include iniziative di formazione, orientamento, progetti utili alla collettività e servizio civile. L’ADI, invece, è destinato alle famiglie come misura di contrasto alla povertà e include percorsi di inserimento sociale, formazione e accompagnamento al lavoro.

Quali tecnologie usa l’indice di affinità INPS?

L’indice di affinità INPS utilizza algoritmi di apprendimento automatico capaci di elaborare il linguaggio naturale per valutare la vicinanza semantica tra i campi testuali delle offerte di lavoro e quelli del curriculum vitae. Questa tecnologia consente di analizzare in modo approfondito e preciso le informazioni disponibili, facilitando la creazione di un match efficace tra le esigenze dei lavoratori e le opportunità di lavoro.

Quali sviluppi futuri sono previsti per la piattaforma SIISL?

I futuri sviluppi della piattaforma SIISL prevedono una collaborazione con Inapp e Sviluppo Lavoro Italia per migliorare il matching tra domanda e offerta di lavoro attraverso l’utilizzo delle mappe aggiornate delle competenze, applicate sia a livello nazionale che europeo. Inoltre, è prevista un’analisi a livello territoriale dello scostamento tra le competenze richieste dal mercato del lavoro e quelle offerte dalla formazione, al fine di allineare meglio il profilo professionale dei lavoratori con le esigenze del mercato.

Ecco alcune delle aziende che assumono in questi mesi: