privacy
Home / Lavoro / Lavoratori agricoli disoccupati, prendono la Naspi?
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Lavoratori agricoli disoccupati, prendono la Naspi?

Scopri se, secondo la normativa nazionale, i lavoratori agricoli hanno diritto alla Naspi o ad altre misure di sostengo

di Antonio Dello Iaco

Maggio 2024

I lavoratori agricoli hanno diritto alla Naspi? La risposta a questa domanda non è uguale per tutti. Vanno infatti valutate le singole situazioni per capire se si ha la possibilità di ricevere l’indennità di disoccupazione Naspi oppure se si può accedere ad altre misure (scopri le ultime notizie su lavoro, disoccupazione, offerte di lavoro e concorsi attivi. Ricevi le news gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

I lavoratori agricoli hanno diritto alla Naspi: la durata del contratto

Il portale dell’INPS è molto specifico in merito alla possibilità, per i lavoratori agricoli, di ricevere la Naspi. A seguito di alcune modifiche della normativa entrate in vigore il 1° gennaio 2022, questa indennità di disoccupazione è stata estesa anche agli operai agricoli.

Tuttavia, non la possono ricevere tutti ma spetta solo a coloro che risultano contrattualizzati a tempo indeterminato e che, inoltre, sono dipendenti delle cooperative e dei loro consorzi che trasformano, manipolano e commercializzano prodotti agricoli e zootecnici prevalentemente propri o conferiti dai soci.

I lavoratori e le lavoratrici del comparto agricolo che non rispettano questa caratteristica appena illustrata non hanno diritto a ricevere il sostegno per i disoccupati.

Naspi e lavoro agricolo a tempo determinato: l’eccezione

Con la legge di bilancio 2023 è stata introdotta un’importante novità sul tema della compatibilità tra il lavoro agricolo e la Naspi. In particolare, il Governo italiano ha ampliato l’accesso all’indennità di disoccupazione anche a coloro che:

hanno svolto “prestazioni di lavoro occasionale in agricoltura entro il limite di 45 giornate di prestazione per anno civile”. Chi rientra in questi limiti molto stringenti non ha nemmeno l’obbligo di comunicare all’INPS il valore del compenso ricevuto.

6 Pagamenti INPS in 4 giorni: chi prende cosa (aprile 2024)

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

La disoccupazione agricola

Per i dipendenti del settore che non possono ricevere la Naspi, c’è la disoccupazione agricola. Si tratta di una prestazione economica a cui hanno diritto i lavoratori agricoli dipendenti e le figure equiparate.

Chi ha diritto alla disoccupazione agricola e chi no

Possono ricevere questo tipo di indennità una serie di lavoratori e lavoratrici elencati in modo puntuale e specifico dall’INPS nel seguente elenco:

Non possono invece ricevere questo tipo di agevolazione:

Come richiedere la disoccupazione agricola

Per ottenere questo tipo di indennità bisogna presentare un’apposita domanda online all’INPS seguendo una semplice procedura:

Qualora si dovessero riscontrare delle difficoltà, si sempre presentare domanda tramite:

Lavoratori agricoli disoccupati, prendono la Naspi?
L’immagine rappresenta dei lavoratori agricoli hanno diritto alla Naspi mentre lavorano.

FAQ sull’indennità di disoccupazione

Come si fa a richiedere l’indennità di disoccupazione?

Per inoltrare la richiesta di indennità di disoccupazione, è necessario presentare una domanda presso l’ufficio di collocamento locale o attraverso il portale online dell’agenzia nazionale per l’impiego. Durante la procedura di richiesta, sarà necessario compilare alcuni moduli e fornire documentazione che attesti il precedente impiego e la successiva perdita del lavoro.

È importante fornire tutte le informazioni richieste in modo accurato per evitare ritardi nel processo. Una volta presentata la domanda, questa sarà esaminata per verificare l’idoneità al ricevimento dell’indennità.

Quanto dura l’indennità di disoccupazione?

La durata dell’indennità di disoccupazione varia in base al tempo lavorato e ai contributi versati prima della perdita dell’impiego. In generale, più lungo è il periodo di lavoro, maggiore sarà la durata dell’indennità.

Questo periodo può variare da un minimo di alcuni mesi fino a un massimo di due anni, in casi eccezionali. La legge prevede formule specifiche per calcolare la durata del beneficio, che prendono in considerazione l’età del lavoratore e la sua storia lavorativa.

Posso lavorare mentre ricevo l’indennità di disoccupazione?

È possibile lavorare anche durante il periodo in cui si riceve l’indennità di disoccupazione, ma ci sono delle limitazioni da considerare. Se si inizia a lavorare, anche a tempo parziale, è essenziale comunicarlo all’ufficio preposto che gestisce la disoccupazione.

L’ammontare dell’indennità può essere ridotto in base al reddito guadagnato. Questo sistema è progettato per incentivare la ricerca attiva di lavoro, permettendo nel contempo di accettare impieghi temporanei o part-time senza perdere completamente il sostegno economico.

Ecco i 5 articoli sul lavoro preferiti dagli utenti: