privacy
Home / Pensioni » Lavoro e disabilità / Pensione anticipata per invalidità 2024
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Pensione anticipata per invalidità 2024

Scopri i dettagli sul funzionamento della pensione anticipata per invalidità e su quali sono i requisiti per riceverla.

di Antonio Dello Iaco

Febbraio 2024

Sai che puoi beneficiare della pensione anticipata per invalidità se hai almeno l’80 per cento di invalidità riconosciuto dalla commissione incaricata INPS? Scopriamo i dettagli e come bisogna fare per presentare l’apposita domanda (scopri le ultime notizie sulle pensioni e su Invalidità e Legge 104. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Chi può andare in pensione anticipata per invalidità

L’accesso anticipato al trattamento previdenziale attraverso la disabilità può avvenire solo per i cittadini e le cittadine che risultato lavoratori o lavoratrici dipendenti del settore privato. Questo aspetto è fondamentale per poter procedere nell’invio della richiesta di collocamento a riposo.

Si aggiunge poi il requisito di un’invalidità pari ad almeno l’80 per cento. Ad attestarlo deve essere stata la commissione esaminatrice INPS con l’approvazione di un apposito verbale a seguito della canonica visita di accertamento.

Requisiti anagrafici e contributivi

Grazie a questa misura è possibile beneficiare della pensione di vecchiaia in anticipo, senza così dover essere costretti a rinunciare a contributi o a una parte dell’assegno previdenziale.

Per accedere al servizio bisogna rispettare anche dei parametri contributivi e anagrafici ben spiegati sul sito dell’ente previdenziale nazionale. Si tratta di:

Ricorda che per questa tipologia di pensionamento è prevista l’applicazione della “finestra mobile” della durata di 12 mesi.

Cos’è la finestra mobile

È un periodo, di solito pari a un anno, durante il quale non si riceve l’assegno pensionistico, nonostante il collocamento a riposo sia già operativo perché la richiesta è stata accettata.

L’obiettivo della finestra mobile è contenere la spesa pensionistica e dilazionarla nel tempo. Il pagamento dell’assegno viene posticipato di qualche mese, in questo caso dodici, rispetto al periodo in cui sono stati maturati tutti i requisiti di base.

ASSEGNO DI INCLUSIONE: MUTUO, AFFITTO e CARTA ACQUISTI. Quando si prende di più? Come funziona

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Come richiedere la pensione di invalidità INPS

L’ottenimento della pensione anticipata per invalidi può avvenire solo dopo aver presentato un’apposita domanda all’Istituto nazionale di Previdenza Sociale (INPS). Per farlo bisogna utilizzare il sito ufficiale dell’ente e seguire dei semplici passaggi:

Se hai difficoltà a completare la procedura, recati presso un ufficio INPS territoriale oppure contatta l’istituto tramite il servizio di Contact Center reperibile ai seguenti numeri:

Ricorda che puoi sempre rivolgerti anche a un CAF (Centro di assistenza fiscale) o a un patronato territoriale. Spesso questi enti offrono servizi gratuiti che prevedono l’assistenza nella fase di compilazione delle domande di incentivo o di pensionamento.

Documentazione necessaria per pensione invalidità

Alla domanda di pensionamento anticipato disabili vanno allegati una serie di documenti tra cui il certificato medico redatto sul modello S.S.3. A chiarirlo è stato proprio l’INPS con la circolare numero 65 del 6 marzo del 1995.

All’interno del provvedimento si legge che è necessario allegare “il certificato medico redatto sul Mod. S.S.3.. Qualora gli interessati siano stati riconosciuti invalidi da altro ente, potranno allegare altresì copia del provvedimento di riconoscimento dell’invalidità rilasciato da tale ente”.

Entro quanto tempo arriva la risposta?

Una volta inviata l’istanza di pensionamento, dovrai attendere l’elaborazione della richiesta e l’eventuale approvazione da parte dell’INPS. Questa avviene, di norma, entro trenta giorni.

A definire questo termine ordinario è la legge numero 241 del 1990 in 30 giorni. In alcuni casi però, la normativa dà la possibilità all’INPS di fissare anche dei termini diversi e più lunghi.

È il caso proprio della pensione di vecchiaia per la quale, l’ente, può dare risposta positiva o negativa in un periodo anche di 90 giorni.

Pensione anticipata per invalidità 2024
L’immagine rappresenta un beneficiario della pensione anticipata per invalidità

FAQ sulla pensione di invalidità

Come richiedere la pensione di invalidità?

La richiesta della pensione di invalidità deve essere presentata all’INPS. Per farlo, è possibile compilare l’apposito modulo di domanda disponibile sul sito web dell’INPS o presso gli uffici locali dell’ente.

È importante fornire tutta la documentazione richiesta, che include la certificazione medica che attesti la grave invalidità. Questa documentazione medica è fondamentale per valutare l’idoneità all’assegnazione della pensione di invalidità.

Cos’è la pensione di invalidità?

La pensione di invalidità è un sostegno economico erogato dall’INPS (Istituto Nazionale della Previdenza Sociale) alle persone che presentano una condizione di invalidità grave che limita in modo significativo la loro capacità lavorativa.

Questa pensione ha lo scopo di aiutare gli individui a far fronte alle spese quotidiane e a garantire loro una maggiore stabilità finanziaria.

Chi ha diritto alla pensione di invalidità?

Hanno diritto alla pensione di invalidità le persone che presentano una grave invalidità che limita in modo significativo la loro capacità di svolgere un lavoro.

È importante notare che il grado di invalidità viene stabilito dall’INPS in base a una valutazione medica, ed è necessario soddisfare specifici requisiti di contribuzione previdenziale per ottenere questo beneficio. La pensione di invalidità è destinata a coloro che si trovano in una situazione di salute particolarmente delicata e hanno bisogno di supporto finanziario.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni: