privacy
Home / Pensioni / Pensione usuranti a 61 anni: domande a maggio
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Pensione usuranti a 61 anni: domande a maggio

Pensione usuranti a 61 anni e 7 mesi: le domande per essere ammessi a questo consistente anticipo pensionistico devono essere presentate entro maggio. Vediamo nei dettagli quali sono i requisiti e quali lavoratori possono accedere a questa uscita anticipata.

di Redazione

Febbraio 2024

Pensione usuranti a 61 anni a 7 mesi: l’INPS ha comunicato che c’è tempo fino al primo maggio per presentare la domanda. Riguarda i lavoratori che hanno svolto lavori usuranti e notturni. Vediamo quali sono i requisiti per chi vuole accedere a questo consistente anticipo pensionistico. (scopri le ultime notizie sulle pensioni e su Invalidità e Legge 104. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Pensione usuranti: lavoratori interessati

L’INPS ha annunciato la scadenza per i lavoratori che hanno intenzione di accedere alla pensione usuranti a 61 anni e 7 mesi: è necessario presentare la domanda entro il primo maggio. Questa possibilità riguarda specificamente i lavoratori che hanno svolto attività lavorative particolarmente gravose, definite come usuranti e notturne.

Per chi punta a beneficiare di questo anticipo pensionistico, è fondamentale conoscere i requisiti necessari. Si tratta di una chance importante, che offre un’uscita anticipata dal mondo del lavoro a chi ha svolto mansioni impegnative e faticose.

Requisiti per l’accesso

I requisiti sono:

Questi criteri devono essere soddisfatti entro il 2025 per poter presentare la domanda entro il termine stabilito.

A chi si rivolge?

La pensione usuranti a 61 anni e 7 mesi è indirizzata a coloro che hanno lavorato in condizioni particolarmente impegnative (decreto legislativo numero 67 del 2011). Tra questi, figurano:

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Lavori usuranti, per quanto tempo

Durata del lavoro usurante per l’accesso alla pensione

Per beneficiare della pensione usuranti a 61 anni, non basta svolgere un lavoro usurante o notturno; è essenziale anche il tempo trascorso in queste condizioni. La normativa prevede due criteri chiave:

  1. Aver svolto il lavoro usurante o notturno per metà della vita lavorativa;
  2. Oppure, aver lavorato in tali condizioni per sette degli ultimi dieci anni.

Dettagli dei requisiti temporali

Per comprendere meglio, esaminiamo questi requisiti più da vicino:

Questa condizione è fondamentale per coloro che mirano a un pensionamento anticipato, permettendo loro di godere dei benefici previdenziali senza l’applicazione di alcun differimento, ovvero senza la cosiddetta “finestra mobile”.

Chi deve presentare la domanda entro maggio

Scadenza per la presentazione della domanda

Il 1° maggio 2023 è dunque una data da segnare in rosso per i lavoratori che rientrano nelle categorie che matureranno i requisiti richiesti tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2025. È essenziale presentare all’INPS una domanda di accertamento dei requisiti per il pensionamento anticipato entro questa data.

Distinzione tra le domande

È importante non confondere questa domanda con quella di pensionamento vero e proprio. La domanda di accertamento è un passo preliminare che serve a stabilire se il lavoratore ha diritto all’anticipo pensionistico. Una volta accertato il diritto al beneficio, i lavoratori dovranno in seguito presentare la domanda di pensionamento, generalmente uno o due mesi prima della data prevista per l’inizio della pensione.

Pensioni usuranti, tabelle

Per comprendere meglio i requisiti richiesti e le date di riferimento ti proponiamo tre tabelle specifiche.

Ecco la tabella che riassume i requisiti per la pensione usuranti per i lavoratori dipendenti e autonomi, basati sul periodo di maturazione dei requisiti dal 1° gennaio 2025 al 31 dicembre 2025:

CategoriaAnzianità ContributivaRequisito AnagraficoQuota
Lavoratori Dipendentialmeno 35 anniminimo 61 anni e 7 mesi*97,6*
Lavoratori Autonomialmeno 35 anniminimo 62 anni e 7 mesi*98,6*

*Nota: I requisiti sono adeguati all’incremento della speranza di vita per effetto dei decreti direttoriali del 6 dicembre 2011 e del 16 dicembre 2014, in attuazione dell’articolo 12 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, e successive modificazioni.

Ecco la tabella che riassume i requisiti per la pensione di lavoratori occupati da 64 a 71 giorni all’anno, sia per i dipendenti che per gli autonomi, con i requisiti che maturano dal 1° gennaio 2025 al 31 dicembre 2025:

CategoriaAnzianità ContributivaRequisito AnagraficoQuota
Lavoratori Dipendentialmeno 35 anniminimo 63 anni e 7 mesi*99,6*
Lavoratori Autonomialmeno 35 anniminimo 64 anni e 7 mesi*100,6*

*Nota: I requisiti sono adeguati all’incremento della speranza di vita per effetto dei decreti direttoriali del 6 dicembre 2011 e del 16 dicembre 2014, in attuazione dell’articolo 12 del decreto-legge n. 78 del 2010, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 122 del 2010, e successive modificazioni.


Ecco la tabella i che riassume i requisiti per la pensione di lavoratori occupati da 72 a 77 giorni all’anno, sia per i dipendenti che per gli autonomi, con i requisiti che maturano dal 1° gennaio 2025 al 31 dicembre 2025:

CategoriaAnzianità ContributivaRequisito AnagraficoQuota
Lavoratori Dipendentialmeno 35 anniminimo 62 anni e 7 mesi*98,6*
Lavoratori Autonomialmeno 35 anniminimo 63 anni e 7 mesi*99,6*

*Nota: I requisiti sono adeguati all’incremento della speranza di vita per effetto dei decreti direttoriali del 6 dicembre 2011 e del 16 dicembre 2014, in attuazione dell’articolo 12 del decreto-legge n. 78 del 2010, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 122 del 2010, e successive modificazioni.

Documenti necessari per la domanda di pensione usuranti

Quali documenti allegare

Per dimostrare di aver svolto lavori usuranti o notturni, i candidati devono allegare alla domanda di pensione usuranti una serie di documenti importanti. Questi includono:

Questi documenti sono essenziali per comprovare il periodo e la natura del lavoro svolto, come stabilito dal decreto del Ministero del Lavoro del 20 settembre 2017.

Modalità di presentazione della domanda

La procedura per la presentazione della domanda è esclusivamente telematica. I lavoratori devono compilare e allegare il modulo AP45, reperibile sul sito internet dell’INPS nella sezione moduli.

Documentazione aggiuntiva per lavoratori notturni

Per i lavoratori impegnati in cicli produttivi organizzati su turni di 12 ore, basati su accordi collettivi firmati entro il 31 dicembre 2016, è necessario presentare anche l’accordo o il contratto collettivo. Questo documento deve attestare che il lavoro è stato svolto in turni di 12 ore, inclusi almeno 6 ore in orario notturno.

Conseguenze di una tardiva presentazione della domanda

Importanza del rispetto della scadenza

Non presentare la domanda entro i termini può avere conseguenze significative. Se la domanda di riconoscimento del beneficio viene presentata dopo il 1° maggio, e i requisiti vengono accertati positivamente, ciò comporterà un differimento nella decorrenza del trattamento pensionistico anticipato. La durata del differimento varia:

Qui puoi trovare una guida per accedere alla pensione usurante e gravosa.

Situazione particolare per il comparto scuola ed Afam

Per i lavoratori del settore scolastico e Afam, presentare la domanda oltre il termine comporta un differimento ancora più lungo: la decorrenza della pensione viene posticipata al 1° settembre o al 1° novembre dell’anno successivo, ovvero al 2026.

FAQ (domande e risposte)

Quali sono i requisiti per la pensione usuranti a 61 anni?

Per accedere alla pensione usuranti a 61 anni e 7 mesi, i lavoratori devono soddisfare specifici requisiti. Primo fra tutti, l’età: è necessario aver compiuto almeno 61 anni e 7 mesi. Inoltre, è richiesta un’anzianità contributiva di almeno 35 anni. Infine, i lavoratori devono raggiungere una quota composta da età anagrafica e anzianità contributiva, pari a 97,6. Questi requisiti devono essere maturati entro il corso del 2025.

Chi può beneficiare della pensione usuranti anticipata?

La pensione usuranti anticipata è destinata a lavoratori che hanno svolto mansioni particolarmente gravose. Includono addetti a lavori in galleria, cave, cassoni ad aria compressa, palombari, lavori ad alte temperature, in spazi ristretti, di asportazione amianto, lavoratori notturni per almeno sei ore consecutive che includono l’intervallo tra mezzanotte e le cinque del mattino per un minimo di 64 giorni all’anno, lavoratori che prestano attività per almeno tre ore nell’intervallo notturno per l’intero anno, addetti alla linea catena in imprese con specifiche voci tariffarie Inail e conducenti di veicoli per trasporto pubblico collettivo.

Quando scade il termine per presentare la domanda di pensione usuranti?

Il termine per presentare la domanda di pensione usuranti a 61 anni e 7 mesi è fissato al 1° maggio. I lavoratori che maturano i requisiti tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2025 devono presentare una domanda di accertamento dei requisiti per il pensionamento anticipato entro questa data.

Quali documenti sono necessari per la pensione usuranti?

Per la domanda di pensione usuranti, è necessario allegare documenti che comprovino l’aver svolto mansioni usuranti o notturne. Questi includono buste paga, libretto di lavoro, ordini di servizio, lettere di assunzione, e altri documenti pertinenti, come individuati nel decreto del ministero del lavoro del 20 settembre 2017. Per i lavoratori notturni impiegati in turni di 12 ore, è richiesta anche la presentazione dell’accordo o contratto collettivo.

Quali sono le conseguenze di una tardiva presentazione della domanda di pensione usuranti?

Presentare la domanda di pensione usuranti oltre il termine stabilito comporta il differimento della decorrenza del trattamento pensionistico anticipato. Questo differimento varia da uno a tre mesi a seconda del periodo di presentazione della domanda. Per il settore Scuola ed Afam, presentare la domanda oltre il termine porta a un differimento della decorrenza della pensione al 1° settembre o al 1° novembre dell’anno successivo.

Come si presenta la domanda di pensione usuranti online?

La domanda di pensione usuranti deve essere presentata esclusivamente per via telematica. È necessario compilare e allegare il modulo AP45, disponibile sul sito internet dell’INPS nella sezione moduli. Questa procedura è necessaria per il riconoscimento del beneficio pensionistico.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni: