privacy
Home / Lavoro / Poste italiane: tutte le opportunità come postino
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Poste italiane: tutte le opportunità come postino

Scopri quali sono le offerte di lavoro con Poste italiane attive oggi, come candidarsi e come sono cambiati i requisiti.

di Antonio Dello Iaco

Aprile 2024

Quali sono le offerte di lavoro con Poste italiane oggi disponibili sul territorio nazionale? Scopriamo come verificare le posizioni aperte e come candidarsi (scopri le offerte di lavoro e i concorsi attivi. Ricevi le news gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Offerte di lavoro con Poste italiane: quali sono

Apriamo subito questo articolo trattando il tema dei posti di lavoro disponibili in Poste Italiane. Oggi le offerte contrattuali prevedono l’assunzione di diverse figure professionali. Nel prossimo elenco potrai consultare quali sono i profili ricercati e di cosa si occupano, secondo quanto riportato dal sito ufficiale di Poste:

Serve sempre la laurea?

Come avrai potuto notare semplicemente leggendo i profili di impiego richiesti da Poste Italiane, tra i neo assunti ci saranno figure molto specifiche e altre più comuni alle offerte di servizi del gruppo.

Per profili come quello di consulente finanziario, di Project & Construction Engineers e di Junior Developer in ambito IT, tra i requisiti, saranno richieste delle competenze specifiche. Per gli altri profili invece non è obbligatorio il possesso di una laurea.

Per candidarsi come figura di Front End oppure come addetto alla logistica infatti, è necessario solo avere il diploma di scuola secondaria di secondo grado (diploma di maturità ndr).

Requisiti per lavorare in Poste a Bolzano: il patentino di bilinguismo

Un requisito molto richiesto per lavorare con Poste Italiane nel territorio della provincia autonoma di Bolzano, è il patentino di bilinguismo.

Il livello minimo richiesto è spesso pari a B1. L’inserimento di questo parametro è stato voluto per tutelare i beneficiari dei servizi offerti da Poste. Nel territorio bolzanino infatti, non si parla solo la lingua italiana e una buona fetta della popolazione la utilizza come secondo idioma.

6 Pagamenti INPS in 4 giorni: chi prende cosa (aprile 2024)

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Come candidarsi con Poste Italiane

Per candidarti a uno dei profili liberi in questa azienda devi seguire una specifica procedura online che si basa sui seguenti passaggi:

A questo punto scegli qual è la posizioni lavorativa che più fa al caso tuo, selezionarla e continuare con il tasto blu “invia la tua candidatura ora“. La piattaforma ti chiederà di accedere indicando un indirizzo mail e di inserire sul portale tutta una serie di informazioni di tipo anagrafico, di studi e professionale.

Lavorare come postino

Il ruolo del portalettere in Italia è sempre più richiesto. Nonostante l’avvento della digitalizzazione abbia ridotto in maniera drastica la corrispondenza cartacea, il postino resta un profilo fondamentale grazie allo sviluppo esponenziale del mondo dell’e-commerce.

Al momento Poste Italiane non è alla ricerca di nuovi postini. Tuttavia, le offerte di lavoro del gruppo sono in continua evoluzione. Il nostro consiglio è quello di monitorare in modo periodico la piattaforma dedicata alle carriere in Poste oppure di presentare una tua candidatura spontanea.

Non serve più il 70 alla maturità

Molti studenti e studentesse, nel passato hanno affrontato l’esame di maturità con la speranza del raggiungimento del voto minimo pari a 70 su 100. Questo infatti era un requisito fondamentale per lavorare in molte aziende del territorio nazionale, tra cui Poste Italiane.

Fino a febbraio 2024 infatti, per accedere alla posizione di postino, era necessario avere un voto minimo di 70 su 100 per il diploma di maturità o di 102 su 110 per la laurea triennale.

Questo requisito è stato poi eliminato, sebbene il titolo di studio minimo richiesto resti il diploma di scuola secondaria di secondo grado, escludendo quindi chi possiede solo la licenza media.

La scelta di eliminare il voto minimo, già abolito temporaneamente tra agosto 2022 e agosto 2023, segue un dibattito interno e le critiche di molti giovani aspiranti postini che ponevano la questione sulle competenze e non sui voti dei diplomi conseguiti.

Poste italiane: tutte le opportunità come postino
L’immagine rappresenta un postino – offerte di lavoro con Poste italiane

FAQ sull’impiego come postino

Quali sono i compiti di un postino?

Un postino si occupa di portare lettere e pacchetti alle case e alle aziende. Ogni giorno, il postino prende la posta dal centro di smistamento e la consegna seguendo un percorso stabilito. Oltre alla consegna, il postino può raccogliere le lettere da spedire e aiutare i clienti con servizi postali base.

Il lavoro include anche la scansione dei pacchetti al momento della consegna e la gestione delle ricevute di ritorno quando necessario.

Quanto guadagna un postino?

Il salario di un postino può variare. Dipende da dove lavori e da quanti anni di esperienza hai. In generale, un postino guadagna un salario base che può aumentare con gli anni di servizio e le ore di lavoro, come il lavoro nei giorni festivi o extra.

Alcuni fattori che possono influenzare il salario includono la zona geografica, le dimensioni dell’azienda e le condizioni del contratto di lavoro.

Cosa serve per lavorare come postino?

Per essere impiegato come portalettere, devi avere il diploma di scuola secondaria. Non è necessario avere voti alti, ma devi conoscere bene la zona in cui consegnerai la posta. È importante anche essere in buona forma fisica perché il lavoro può richiedere di camminare molto o di guidare per diverse ore.

La capacità di lavorare in tutte le condizioni meteorologiche e un buon livello di organizzazione sono essenziali per gestire le diverse tipologie di posta e garantire la consegna puntuale.

Ecco alcune delle aziende che assumono in questi mesi: