privacy
Home / Lavoro / Quanto guadagna un insegnante e come si diventa (2023)
×
Lavoro e Pensioni
×
icona-ricerca

Quanto guadagna un insegnante e come si diventa (2023)

Scopriamo quanto guadagna un insegnante nel 2023 e come si fa ad entrare di ruolo nella scuola pubblica.

di Alda Moleti

Aprile 2023

Ecco quanto guadagna un insegnante nel 2023 e cosa fare per diventare insegnanti (scopri tutti gli annunci e le offerte di lavoro sempre aggiornati. Ricevi su WhatsApp e sul canale Telegram la rassegna stampa con le ultime novità sui concorsi e sul mondo del lavoro. Resta sempre aggiornato sulla nostra pagina Facebook e Prova il nostro tool online per la ricerca di lavoro in ogni parte d’Italia. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Quanto guadagna un insegnante: tabelle degli stipendi annui

Qui sotto trovate la tabella con gli stipendi annui lordi degli insegnanti, così come riportati nel Contratto collettivo nazionale (CCNL) del personale del Comparto Istruzione e Ricerca. Il CCNL è scaricabile in Pdf sul sito dell’Aran.

Gli stipendi sono da considerarsi relativi a 12 mensilità a cui va aggiunta la tredicesima, le cifre inoltre sono al lordo di tasse e contributi.

Anni di anzianitàDocente scuola dell’infanzia ed elementareDocente scuola media e Ins.educ.fis. sc.mediaDocente diplomato istituti sec. II grado  Docente laureato istituti sec. II grado
0 – 820.897,20 euro22.678,52 euro20.897,20 euro22.678,52 euro
9 – 1423.182,99 euro25.342,05 euro23.182,99 euro25.995,81 euro
15 – 2025.204,99 euro27.676,59 euro25.204,99 euro28.520,99 euro
21 – 2727.171,59 euro29.948,17 euro28.126,56 euro31.736,25 euro
28 – 3429.101,82 euro32.179,35 euro30.029,79 euro33.837,37 euro
da 3530.536,92 euro33.837,37 euro31.492,42 euro35.505,47 euro
Quanto guadagna un insegnante: la tabella con le retribuzioni

Aggiungiti al gruppo WhatsApp e al canale Telegram di news sul lavoro ed entra nella community di TheWam per ricevere tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Quanto guadagna un insegnante: come si diventa?

Per diventare un insegnante di ruolo nella scuola italiana è necessario seguire un percorso, ovvero:

Per quanto riguarda il titolo di studio, per insegnare nella scuola dell’infanzia e primaria (asilo o scuola elementare), sono richiesti:

Per la scuola primaria e dell’infanzia, l’abilitazione si consegue al termine di un corso di laurea magistrale quinquennale (Scienze della Formazione primaria), comprensivo di tirocinio. Con l’abilitazione si può essere inseriti nella II fascia delle graduatorie di Istituto, per il conferimento degli incarichi a tempo determinato e la partecipazione ai concorsi per titoli ed esami.

Per la scuola secondaria di I e II grado (scuole medie e superiori) è richiesta la laurea, che dipende dalla materia che sia andrà ad insegnare. Inoltre, per l’insegnamento nelle scuole medie e superiori, si diventa oggi abilitati dopo aver superato il concorso pubblico. Tuttavia, come vedremo meglio nel prossimo paragrafo, per partecipare al concorso è necessaria non solo la laurea, ma anche aver conseguito 30 o 24 crediti formativi.

Maggiori informazioni sulla procedura ed i requisiti per partecipare al concorso a cattedra sono contenuti nel sito ministeriale.

Quanto guadagna un insegnante: concorso ordinario e straordinario

Adesso vedremo in dettaglio come si fa a partecipare al concorso, prima però è bene chiarire che facciamo riferimento alla procedura attuale, ma sono previsti cambiamenti a breve termine.

Il DL 36/2022 prevede infatti una fase transitoria di assunzione valida fino al 31 dicembre 2024, per cui si può partecipare al concorso con il possesso della laurea più 30 CFU (o 24 CFU se conseguiti prima di ottobre 2022) nel settore antro/psico/pedagogico/metodologico.

Inoltre, è bene chiarire che esiste un concorso ordinario, ma possono esserci concorsi straordinari. I concorsi straordinari spesso presentano una procedura facilitata e sono banditi al fine di far diventare insegnati di ruolo i precari. Ad esempio, il concorso straordinario dell’anno scorso era aperto a quanti avevano 3 anni di supplenza alle spalle.

Quanto guadagna un insegnante: come si svolge concorso ordinario

Nel concorso a cattedra ordinario la selezione dei candidati avviene per titoli ed esami e ci saranno alcune prove da superare, che sono:

La prova scritta è unica per tutte le classi di concorso e consiste in 50 domande a risposta multipla: 40 relative alla disciplina di concorso; 5 sulla conoscenza della lingua inglese; 5 sulle competenze informatiche.

Alla prova orale possono partecipare solo quelli che hanno superato la prova scritta, la modalità varia, ma in genere si chiede al candidato di simulare una lezione su un argomento, dandogli 24 ore per prepararla.

I titoli da presentare vengono indicati nel bando di concorso e l’esaminazione dei titoli costituisce l’ultimo passaggio del concorso ordinario.

Una volta superato il concorso si entra in graduatoria e, se il numero degli ammessi supera quello dei posti a disposizione, bisogna aspettare che la graduatoria scorra per diventare di ruolo.

Tuttavia, lo ripetiamo ancora una volta, la situazione è provvisoria e queste istruzioni si riferiscono al concorso ordinario. Del resto nulla è più in divenire della pubblica istruzione e sono anni che si susseguono continui cambiamenti alla procedura per diventare docente di ruolo.

Quanto-guadagna-un-insegnante-MIUR
Quanto guadagna un insegnante: in foto uno screen del sito del MIUR.

Quanto guadagna un insegnante: nuovo concorso straordinario in arrivo

Il Ministero dell’Istruzione ha annunciato che nel 2023 sarà bandito un concorso straordinario per l’assunzione di 25.000 docenti. Il bando non è ancora stato pubblicato, ma sarà visibile sul sito del Ministero.

Il concorso sarà aperto sia ai docenti con 3 anni di supplenza sia a quelli che hanno accumulato 24 CFU. Stando alle indiscrezioni pare che il concorso preveda che i vincitori firmino un contratto annuale di supplenza, durante il quale si impegnano in un percorso formativo per conseguire 30 CFU.

Ad ogni modo, tutti i requisiti e i dettagli sullo svolgimento del concorso straordinario saranno definiti con un decreto ad hoc, quindi non resta che attendere!

Scopri la pagina dedicata alle offerte di lavoro e ai diritti dei lavoratori.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle offerte di lavoro: